venerdì 5 ottobre 2012

Verità




la grandezza di un uomo è definita sempre dal modo
in cui vede la propria vita.
La verità non è importante, anzi, spesso non è gradita.
Ciò che si cerca è un senso del profondo.
Può colui che racconta comprendere il significato
della propria vita?
Può affermare il proprio ruolo nella storia?
Non importa se un avvenimento è vero oppure no.
Quale sciocco cerca la verità in un'autobiografia?
Non vi è nulla di meno interessante.
L'unica verità che vi occorre sapere è 
che questo è ciò che avrei voluto dire in quel momento
e quindi racconta chi sono."
( Kelby, Tartufi bianchi in inverno)

24 commenti:

  1. La verità è un'arma a doppio taglio ...Dire la verità ripaga sempre

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Sì la verità paga sempre, me spesso la nostra verità è diversa da quello che gli altri vedono in noi ed ecco il dualismo.
      Ciao, a presto, Antonella

      Elimina
  2. Ciao Antonella...io mi fermerei alla prima frase...
    "la grandezza di un uomo è definita sempre dal modo in cui vede la propria vita".
    Aggiungerei forse...
    "se riesce a guardarla con obiettività...arriverà alla verità della sua esistenza"
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. E come non darti ragione? Proprio qui secondo me sta il problema. fino a che punto riusciamo ad essere obiettivi quando guardiamo la nostra vita?
      Complimenti per la tua rassegna Pino è veramente bella.
      Ciao, a presto.
      Antonella

      Elimina
  3. " L'unica verità che vi occorre sapere è
    che questo è ciò che avrei voluto dire in quel momento
    e quindi racconta chi sono."

    Bella questa citazione!

    Bellissima anche l'immagine! l'hai fatta tu?
    Ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Dani anche a me piace molto questa parte della citazione e la trovo comunque vera . A volte diciamo dello cose o ci comportiamo in certi modi perchè le convenzioni sociali, le situazioni ci portano ad un certo comportamento ma in realtà sono le cose che avremmo voluto dire o il modo in cui avremmo voluto comportarci che dicono la verità su di noi.
      Sì, la fotografia l'ho fatta io.
      Ciao, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  4. Questa definizione della verità è molto realistica e , lapalissianamente, veritiera.
    Siamo quello che sentiamo di essere, non è detto che sia l'oggettività pura.
    Questo vale anche per la realtà, che per ognuno è quella che soggettivamente si percepisce: ci sarebbe da interpellare l'amato Pirandello.
    Da noi l'elianto quest'anno è molto indietro, mi ha fatto piacere vedere il loro festoso giallo in questa immagine.
    Un caro saluto
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte

    1. La penso come te...e sì sarebbe un gran bell'interlocutore Pirandello!
      Questa fotografia è dello scorso anno, quest'anno è già sfiorito da una quindicina di giorni...peccato è un fiore pieno di allegria.
      Un saluto a te, a presto.
      Antonella

      Elimina
  5. Ciao Antonella, anch'io sono d'accordo con l'autore, anche se direi che la grandezza dell'uomo è definita anche dai suoi pensieri e dalle sue azioni: la visione della vita in sè non basta.Un saluto veloce, ci vedremo settimana prossima!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Melinda, allora sei in partenza? Ti auguro buon viaggio e ci risentiamo la prossima settimana. E' vero, la vita è fatta di mille sfaccettature e tutte contribuiscono a definire chi è un uomo.
      Ciao, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  6. Purtroppo è una grande verità! Un'autobiografia non sarà mai la verità. Non riusciremo mai a raccontare verità parlando di noi stessi. Finiremo sempre per raccontare ciò che avremmo voluto essere.
    Buon fine settimana Antonella e grazie per le tue costanti visite. Un abbraccio- Katia

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Katia, ma non credi che quello che avremmo voluto essere alla fine ci dice la realtà su quello che siamo? Ti lascio col grande interrogativo e ti auguro buona serata e buon fine settimana.
      Antonella

      Elimina
  7. Mi viene in mente una frase di una canzone vecchiotta del Vasco il Blasco: "Non basta avere un figlio per essere un'uomo e non un conglio"!
    Cos'è un'uomo? Dov'è che si può trovare anche una simile parvenza di uomo? Nelle parole?...nei suoi scritti?...nei suoi pensieri! Quelli mai narrati, quelli mai celati, quelli che non osa neppure guardare, per paura di affondare! Uomo...debole e frale come i petali dei fiori stupendi che hai messo in post, illusorio e fallace fin dentro le sue viscere.
    Vita lunga e prospera Anto...grazie per gli spunti di riflessione che continui a donare in questo bel "tempo ritrovato".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Legolas, bel commento...già cos'è un uomo? In realtà penso che non riusciremo mai a raggiungere la vera essenza di " un uomo ", nemmeno quella di noi stessi.
      Ciao, un abbraccio e buon fine settimana.
      Antonella

      Elimina
  8. I fiori della tua foto sono quelli che si trovano lungo il torrente? Sono molto belli. Buona serata.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, sì sono i fiori del torrente però non di quest'anno, la foto è dello scorso anno. E' da qualche anno che vengono anche nel mio prato ma adesso sono già sfioriti. Fanno una gran bella macchia di colore contro il grigio delle pietre del torrente.
      Buona serata e un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
    2. Allora sei fortunata. Da me crescono spontanee solo le erbacce e qualche chiodino. Ciao.

      Elimina
    3. Non dire che sono fortunata senza prima aver visto il mio prato...è peggio che la giungla non riusciamo a domarlo in nessun modo, in realtà non ci proviamo nemmeno più. In tutta questa bruttezza sono nate queste margheritone! Ciao, a presto.
      Antonella

      Elimina
  9. I fiori della tua foto sono meravigliosi!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Grazie Paola, sono fiori che crescono spontanei lungo il torrente e da qualche anno anche nel mio prato.
    Buon fine settimana,a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  11. Cos'è la verità? cos'è l'uomo? Grande dilemma, non dovrebbe essere difficile la risposta ma ci sfugge molto spesso, Siamo noi o almeno dovremmo esserlo:
    Ciao Antonella, Concordo con Legolas per gli spunti di riflessione che ci dai sempre.

    RispondiElimina
  12. Ciao Carla, alla fine sono le grandi domande della vita. In quanto agli spunti di riflessione io non faccio altro che riportare delle citazioni.
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")