martedì 19 novembre 2013

Sardegna, fate girare questo post





Pubblicato da:
Mauro Meloni
con l'invito a far girare questo post



Il Meteo Giornale e tantissimi delle sue decine di migliaia di lettori sono vicini alla terra di Sardegna, ferita ancora una volta da nubifragi alluvionali. Condividi questo post.

Parte della redazione del Meteo Giornale è della Sardegna, ed ha vissuto i giorni precedenti l'evento meteo dove si è temuto avvenisse il peggio, e soprattutto l'evolversi delle celle temporalesche che lunedì 18 hanno interessato con persistenza oltre la metà della regione.

Questo non è il momento di fare polemiche, bensì è il momento della solidarietà e di vicinanza ai morti ed ai loro familiari, a chi ha la casa allagata, agli sfollati, a coloro che hanno le attività economiche compromesse dall'alluvione.

Siamo vicini alle forze dell'ordine, alle autorità della Sardegna che lavorano senza sosta per pianificare gli interventi.



************************************






Ancora una volta sono senza parole...
Una preghiera!





28 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Moz, è un'altra grande tragedia sull'Italia!

      Ciao, buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  2. lo porto anche da me ...tale e quale il tuo .....spero non ti dispiaccia......ma che altre parole si potrebbero aggiungere oltre a quelle che hai scritto tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, ma no che non mi dispiace, anzi, l'ho messo apposta e poi la prima parte anch'io l'ho presa da un'altra persona che chiedeva di farlo girare.

      Ciao, un grande abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  3. E' una cosa terribile. Mi ha ricordato la nostra alluvione del '68. Speriamo non ci succeda più. Un caro abbraccio.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, ogni volta che sento di questo cose ripenso a quei terribili giorni...avevo solo 11 anni ma li ho scolpiti nella mente. Ripenso all'insegnamento che in quei giorni, e in tante altre catastrofi naturali avvenute in Italia ( il Friuli, l'Irpinia ecc.) il mio paà ci ha dato e non riesco a restare indifferente.

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  4. Che disastro! Ho seguito il telegiornale e ascoltato alcune interviste agli abitanti, quanta dignità in questo popolo che ha perso tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, Ambra, sono rimasta colpita dalla dignità che si sentiva nelle interviste che il telegiornale ha mandato in onda.

      Uno dei nostri più cari amici è sardo ed è vero, la dignità è una delle sue grandi caratteristiche.

      Buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  5. Ciao Antonella!...è già da me!

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto Pino...

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  6. hai fatto benissimo cara Antonella a pubblicare. Ora cerco di condividere subito su facebook questo tuo post.
    ti abbraccio forte e ti ringrazio per la sensibilità che ci metti sempre in questi messaggi importanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo poco sopra a Paola questo è stato il grande insegnamento del mio papà, sensibilità verso gli altri.

      Un grande abbraccio, a presto.
      Antonella

      Elimina
  7. Purtroppo ancora una tragedia annunciata ed esprimo la mia vicinanza al popolo sardo.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi unisco a te nell'esprimere solidarietà.

      Antonella

      Elimina
  8. Lo condivido subito sul mio blog.
    Solidarietà alle comunità colpite da questo ciclone che ha devastato queste zone della mia regione.

    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per contribuire a condividerlo.

      Ciao, Antonella

      Elimina
  9. Partecipo profondamente al dolore delle persone alluvionate...mi stringo a loro.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Grazie Audrey, sono contenta!
      Antonella

      Elimina
  11. Ti ho segnalato su g+, almeno servirà a qualcosa una volta tanto.
    Vediamo se i nostri soccorsi riusciranno ad arginare questa tragedia, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Melinda è davvero un' altra grave tragedia che l'Italia deve fronteggiare, speriamo che almeno la situazione non si aggravi.

      Per una volta i social, che noi detestiamo, servono a portare solidarietà.

      Un bacione.
      Antonella

      Elimina
  12. Tremenda tragedia in Sardegna, ora tutti abbiamo bisogno di pagare per l'aiuto! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leovi, una tremenda tragedia...purtroppo queste tragedie non hanno mai fine...hai ragione, adesso tutti dobbiamo contribuire come possiamo per aiutare queste persone.

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  13. Ciao Antonella.
    Sono molto triste per tutto quello che sta accadendo... E' molto triste... e preoccupante.
    Spero che questi temporali passino in fretta.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Thais, è davvero un'altra grande tragedia...speriamo che almeno la situazione non peggiori.

      Ciao, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  14. Non ci sono parole per la grande tragedia che ha colpito la bella Sardegna.
    Con immenso dolore e tristezza uniamoci con il pensiero, la preghiera e un aiuto concreto pur piccolo che sia, tante piccole gocce formano un mare, diamo una mano!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  15. Grazie per questo post, Antonella! Non sapevo che ci fosse questa iniziativa sui blog, quindi il mio post è stato semplicemente scritto di getto davanti al telegiornale. Ora qui è tutto sereno...sembra impossibile che nemmeno due giorni fa fosse tutto allagato. C'è stata solo un po' di pioggia stanotte, come a farci presente che potrebbe accadere di nuovo...A presto!

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")