martedì 19 febbraio 2013

I marò...un anno dopo!





19 febbraio 2012 - 19 febbraio 2013
dopo un anno chiediamo fermamente che
i nostri politici si sveglino e facciano tornare
 i marò
Girone e Latorre
in Italia.

E LO FACCIANO SUBITO!!!



22 commenti:

  1. La nostra presenza in una preghiera di speranza!!!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Lo spirito del post voleva essere proprio questo, una preghiera o comunque un pensiero
      per essere vicini a due persone che soffrono e che sembrano dimenticate da tutti.
      Ciao, un abbraccio e buona giornata anche a te.
      Antonella

      Elimina
  2. Ciao Antonella,
    che gli frega ai politici, tanto loro stanno bene, mangiano e dormono ...
    che schifo!!!!!
    buona giornata un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Audrey, certamente questo piccolo post non arriverà ai politici, vorrei almeno che il nostro pensiero arrivasse a Girone e Latorre come un abbraccio solidale.
      Ciao, un bacio.
      Antonella

      Elimina
  3. Non credo nell'operato dei politici, secondo me per loro i marò sono pedine sacrificabili.
    Un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Melinda, sono totalmente d'accordo con te, sono due pedine sacrificabili...ma non per noi
      e mi piace pensare che questo pensiero possa farli sentire meno soli.
      Un bacio e buona giornata
      Antonella

      Elimina
  4. chi vive sperando sai come muore?
    Questo è il trattamento che ci riservano gli altri considerata la nostra credibilità.
    Comunque sei molto sensibile a questi discorsi,brava.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Betty, no non mi illudo e non credo nemmeno possibile che qualche politico o qualcuno che " conta" possa leggere un piccolo post su un piccolo blog.

      Mi piace invece pensare che questo pensiero collettivo, questo abbraccio e anche questa richiesta per la loro libertà possa in qualche modo giungere a loro come segno di grande solidarietà.
      Ciao, buona giornata.
      Antonella

      Elimina
  5. sono solidale con loro,mi auguro che si risolva tutto al più presto.(complimenti per il post dei gatti). Ho problemi di connessione Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Cettina, anch'io sta mattina ho la connessione che va e viene.

      Speriamo che tutto si possa risolvere al più presto, intento mi piace pensare che, nel nostro piccolo, possiamo fargli arrivare la nostra solidarietà, il nostro pensiero e un abbraccio.

      Ciao, buona giornata.
      Antonella

      Elimina
  6. Liberi i nostri marò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Brava Gianna, il tuo è un bel grido di solidarietà e protesta.
      Ciao, buona giornata.
      Antonella

      Elimina
  7. che schifo ....perchè per me rimarrano la ancora per un bel pò ...ma giusto l'altro ieri alla tv ..penso al tg se non vado errata ....ho sentito parlare di loro ...dicendo che stanno bene che sono "liberi" e solo con l'obbligo della firma una volta la settimana ...a sentire questo sono scoppiata a ridere ....perchè non riesco a capire cosa intendano quando hanno parlato di libertà?????....se questo vuol dire che sono liberi....io mi faccio prete....quindi ripeto...che schifo ...e subito subito a casa.....ciao antonella ...un sorriso per te.....

    RispondiElimina

  8. Ho sentito anch'io questo "meraviglioso" servizio del telegiornale e mi e venuto voglia di urlare.

    Probabilmente è svanito con le teste pensanti, che non cene sono più tante, anche il concetto di libertà...perchè se possiamo definire libertà quella allora la parola LIBERTA' ha perso completamente il suo significato.
    Subito, subito a casa...e un abbraccio per loro!

    Un sorriso anche a te.
    Antonella

    RispondiElimina
  9. Ciao Antonella si e vero il telegiornale a detto che sono liberi1!
    Ma liberi di fare quello che vogliono loro, io chiamo libertà
    quando puoi fare cone vuoi e se vuoi vieni a casa,
    questa è prigionia vera e propria,
    i nostri politici in questo momento stanno litigando per la poltrona,
    ce poco da sperare non ci resta che pregare.
    ciao buonpomeriggio

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziano, anch'io ho un concetto molto diverso di libertà.
      Mi dispiace ma quello che penso è che di questi due uomini non importa niente a nessuno, anzi secondo me i cari politici si augurano che prima o poi gli italiani li dimentichino. Mi auguro che gli italiani non dimentichino niente!
      Ciao, buona serata.
      Antonella

      Elimina
  10. I politici hanno un'idea di libertà molto ristretta. I due Marò sono "liberi" di quella libertà negata. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Xavier, bravo VERGOGNA, urlato forte!
      E oltre alla vergogna del fatto in sè e del comportamento dello stato, la grande vergogna di definire libertà la prigionia che i due marò stanno vivendo.
      Ciao, un bacio.
      Antonella

      Elimina
  11. Mamma mia e' già passato un anno ...
    Poi non ti ho più scritta Perdonami.

    RispondiElimina

  12. Il tempo passa così veloce che non cene rendiamo nemmeno conto.
    Per noi un anno è volato ma pensa quanto è stato lungo per loro!
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  13. babayaga-60@libero.it19 febbraio 2013 21:43

    Mi unisco al pensiero che questo blog manda ai nostri Marò. Anche se i nostri politici non lo leggeranno, è comunque un insieme di energie che, speriamo, arrivino a loro. Non siamo piccoli...anzi....Esiste una forma di pensiero che va oltre la politica e gli interessi economici: questo è l'unico potere che riconosco ed è questo che mi fa pregare e regalare un attimo a due uomini che sono sospesi nel limbo: NON DIMENTICHIAMOLI.
    Un abbraccio a tutti.

    Gloria

    RispondiElimina
  14. Ciao Gloria, come l'altra sera a cena parlavamo della forza guaritrice della preghiera credo anche nella forza positiva del pensiero che può portare energia e coraggio, quindi rivolgo il mio pensiero unito al vostro ai nostri due soldati che spero, in un modo e nell'altro, riescano a sentirci.
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")