mercoledì 16 maggio 2012

Ancora un premio, Grazie Elisa!



Ho ricevuto un altro premio, sono io stessa stupita non mi aspettavo tutti questi riconoscimenti, anche perchè pensavo che il mio blog potesse risultare un po' noioso, so che spesso mi dilungo nel parlare delle cose!
Quindi sono felicissima; il premio l'ho ricevuto da Elisa autrice di "Lacrime di carta e inchiostro" un blog che trovo sempre più interessante!
Allora , da regolamento, adesso devo elencare tre cibi che mi piacciono particolarmente:

1) La pastiera napoletana

2) Il brasato al Barolo ( bhè, sono Piemontese )

3) Gran bollito misto alla piemontese ( 7 tagli, 7 salse )

Adesso dovrei passare questo premio ad altri 10 blog, questa volta passo e lo regalo a tutti i miei lettori fissi,
prendetelo pure, lo meritate tutti.



E adesso grazie Elisa, sono contenta di averti incontrata e della tua assiduità sul mio blog, ti ringrazio con questi piccoli fiori di montagna che mi fanno pensare alla tua freschezza



10 commenti:

  1. Complimenti per il tuo nuovo premio....e poi che voglia di bollito!!!!! è uno dei miei piatti preferiti... sono proprio una carnivora!!!! Un abbraccio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, ti ho fatto venire voglia eh di bollito? Grazie per i complimenti, questa volta l'ho girato a tutti quindi se lo vuoi puoi prenderlo. Un abbraccio, Antonella

      Elimina
  2. Eh, eh, l'immagine mi si addice proprio!! :):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Mi fa proprio pensare a te, ciao, Antonella

      Elimina
  3. Il brasato al barolo, lo sai che era la specialità del mio papà. Tutto quel gusto piemontese! Anch'io lo cucino e mi dicono che è spettacolare però sento che non è come quello del mio papà.
    E poi il bollito alla piemontese. Mio papà diceva sempre che una delle salse era la RUBRA e non quella "cosa" che si chiama ketchup. Si scandalizzava alla vista del ketchup col bollito.
    Grande il mio papà!

    RispondiElimina
  4. Grandissimo, e poi ne ho sempre sentito parlare come di un grande cuoco! Aveva ragione a parlare di rubra e non di quella cosa che fa un po' senso e che è il ketchup. La faceva lui la rubra? I o qualche volta la faccio, poi il"bagnet", la "salsa delle api"...che meraviglia! Qui sta sera fa talmente freddo che un bel bollito ci scalderebbe un po'. Il brasato, invece, per me, è proprio il simbolo del Piemonte a tavola.Non credo che siano cibi adatti al caldo che c'è da voi, ma sono sicura di avervi fatto venire un po' di nostalgia. Ciao, un abbraccio,Antonella

    RispondiElimina
  5. Ciao e complimenti per il tuo premio...
    buona serata a presto ;-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Audrey, grazie e buona serata anche ate. Antonella

    RispondiElimina
  7. Grazie Vaty, sei carinissima! A presto, Antonella

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")