lunedì 2 luglio 2012

Timbuctù



Riporto integralmente l'articolo apparso ieri su Libero dal titolo "Talebani nel Sahara: distrutti i templi patrimonio dell'Unesco" a firma di Maurizio Stefanini.





 Anche i talebani distrussero i Buddha giganti di Bamyan  a cannonate. Se non altro , però si trattava dei monumenti di una religione per loro "idolatra" e antecedente all'Islam. Ansar Dyne, i " Difensori della Fede " vicini ad Al Qaeda che stanno contendendo il nord del Mali  ai separatisti Tuareg del Movimento Nazionale per la Liberazione dell'Azawad (Mnla),  hanno invece iniziato a radere al suolo monumenti islamici. Ma la loro è un' ispirazione iconoclasta derivante dal rigore wahabita al potere in Arabia Saudita, per cui anche le forme di venerazione islamica diverse dalla loro sono idolatria pagana.






Il tutto poi a Timbuctù "regina delle sabbie", "perla del deserto", "Firenze del Sahara", "città dei 333 santi".
Un luogo dall'architetura magica  e dagli intonaci multicolori che ricorda i tempi medioevali in cui l'impero del Mali era il potente tramite delle rotte carovaniere che portavano nel Magreb ed in Europa l'oro, l'avorio, le spezie e le altre ricchezze dell'Africa Occidentale.






" Oltre alle sue grandi moschee, la città conta anche 16 cimiteri e mausolei che erano componenti essenziali del sistema religioso nella misura in cui, secondo la credenza popolare, erano il rifugio che proteggeva la città da tutti i pericoli" è scritto nel sito dell'Unesco. Di lì si era anche diffuso a sud un Islam inculturato e tollerante che, con sorpresa del " Marco Polo islamico " Ibn Battuta permetteva alle donne di scoprire non solo il viso ma addirittura il seno, e accettava la venerazione dei santi sufi.






Proprio tre dei mausolei sacri all'Islam sufi sarebbero stati già distrutti  dai fanatici jihadisti, tra cui quello particolarmente importante di Sidi Mahmoud, risalente al XV secolo, e già profanato dai qaedisti a maggio.
" Oggi, nel momento in cui vi parlo, gli islamisti di Ansar Dine hanno finito di distruggere il mausoleo del Santo Sidi Mahmoud, hanno rotto e fatto cadere il muro" ha raccontato tra le lacrime all'agenzia France Presse un testimone, che ha chiesto di restare anonimo, " E' molto grave" , ha aggiunto. Come un gruppo di fondamentalisti ultraprotestanti che si impadronisse di Assisi  e iniziasse a sfasciare tutto ciò che è legato al culto di San Francesco..





Proprio conoscendo la loro mentalità, quando si era saputo che gli Ansar Dine erano diventati i nuovi padroni di Timbuctù  l'Unesco aveva iniziato a mandare avvertimenti, che una città dichiarata  nel 1988 Patrimonio dell'Umanità non venisse danneggiata. E giovedì avevano dichiarato che proprio per la guerra in corso Timbuctù andava considerata "Patrimonio dell'Umanità in pericolo".






L'effetto è stato esattamente il contrario: i difensori della Fede si sono messi a distruggere i mausolei proprio per dimostrare che loro fanno esattamente come gli pare. Da quello che ha detto il loro portavoce, non è che un assaggio: la loro intenzione, "a Dio piacendo", è di non lasciare pietra su pietra di nessuno dei 16 tra templi, santuari e cimiteri della città. " Gli islamisti hanno detto che , visto che l'Unesco vuole immischiarsi nei fatti loro, mostreranno di cosa sono capaci ", hanno pure riferito i testimoni, i cui racconti riferiscono inoltre di jihadisti che si avventano sui santuari armati di pale e picconi.








" Questa è una notizia tragica per tutti noi. Mi appello a tutti coloro che sono impegnati nel conflitto a Timbuctù: siate responsabili", è l'appello della presidentessa dell'Unesco Alissandra Cummins.
Una tragedia ancora maggiore sarebbe  se gli Ansar Dine  si ficcassero in testa  che anche i 700.000 rarissimi manoscritti custoditi nella città contengono tracce di eresia da purgare con le fiamme.




( foto dal web )






99 commenti:

  1. Ogni giorno che passa mi convinco sempre più che gli animali non si sono evoluti per non diventare come noi!!
    felice inizio settimana a te...ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao Gian carlo, sottoscrivo in pieno quello che dici! E' davvero triste dover assistere a cose del genere, quando avevo visto in televisione distruggere i Buddha avevo pianto, adesso di questa tragedia non si parla ...forse distratti del calcio.. dalle vacanze...ma sono cose sulle quali bisogna riflettere. Ciao, felice settimana anche a te.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Sono senza parole... Un altro patrimonio dell'umanità che rischia di essere distrutto e nessuno fa nulla per fermare questo scempio!
    Non e' la religione che conta ma il dovere di conservare la storia dell'umanità ancorché di diversa etnia, razza e religione.
    Ancora una volta i fondamentalisti stanno dimostrando di essere fanatici senza alcuna ideologia se non la pura e gratuita distruzione.
    Sono senza parole.
    Questa notizia deve essere diffusa . Questi pazzi vanno fermati.

    RispondiElimina
  4. Ciao Vaty, questa notizia deve essere diffusa ecco il punto...la televisione non ne parla troppo presa dagli europei di calcio, i giornali, quelli che ne parlano, la relegano nelle pagine più interne e intanto nell'indifferenza si sta commettendo ancora una volta uno scempio enorme di beni che appartengono a tutta l'umanità. Io ho ancora negli occhi i Buddha e non posso pensare che adesso questo si sta ripetendo, ad opera di fanatici fondamentalisti, in un'altra parte del mondo, Cerchiamo nel nostro piccolo, attraverso il blog, di far girare questa notizia e di sensibilizzare le persone. Ciao Vaty, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  5. Ciao Antonella,
    scusami se in questo periodo non sono presente al 100%,ma ho problemi con il pc,che stà per morire e dal cell,non mi è sempre possibile lasciare dei commenti,anche se leggo il post.
    Come sempre hai pubblicato qualcosa di molto importante,io sono stufa delle manipolazioni televisive e delle notizie che trapelano in modi strani,perchè sembra che certe cose non si debbano sapere. Parliamo tanto di libertà di parola,ma cosi non è visto che i tg,ci propinano solo alcune determinate info,pertanto ti stimo per aver pubblicato questo post e spero di cuore che le cose cambino,anche se ne dubito.Dovremmo fare tutti come te è diffondere la voce,anzi se ti va,propongo un post collettivo sull'argomento,da pubblicare tutti insieme in una data stabilita,per aumentare la portata dell'informazione,potremmo informare i blog e vedere se otteniamo un adesione in massa.Che ne pensi?Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ciao Audrey, non preoccuparti, anzi io ti trovo sempre molto presente. Mi piace molto la tua idea di diffondere la voce tra i blog e vedere se riusciamo a fare un post di massa. Però io soni un po' imbranata in queste cose, come si organizza una cosa del genere? Sarebbe bello riuscire a far sentire la nostra voce per una cosa importante come la libertà, cerchiamo di organizzarlo! A presto, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono pratica perchè ho un blog da poco,ma potremmo fare cosi,decidi un giorno per la pubblicazione e quel giorno crei un post con una sola foto e la denuncia del fatto. Nei due giorni prima,dobbiamo invitare la gente a partecipare,andiamo nei vari blog e diciamo di passare da te e dare uno sguardo a questo articolo(inseriamo il link) e gli spieghiamo nel commento al loro post che vogliamo fare un post di massa,se vogliono partecipare di spargere la voce e di passare da te il giorno stabilito.Poi tutti il giorno stabilito,veniamo da te e copiamo ciò che hai scritto e la foto e la mettiamo sul nostro blog,spiegando che è un post di massa,per denunciare quanto stà accadendo.Se vuoi ti aiuto ad avvisare la gente,fammi sapere.Non sarà facile,ma non costa nulla provarci,se siamo in tanti e ci riusciamo,magari qualcuno parlerà di questo,ma dobbiamo fare il botto,ci dobbiamo impegnare a reperire tante persone di tutto il mondo ;-)

      Elimina
    2. Sì si può fare, sicuramente non sarà facile ma possiamo provarci. Io in questi giorni sono in po' presa, penso che potremmo fare per lunedì prossimo. Magari, se ti va ci possiamo scrivere anche via mail così concordiamo il testo, che però penso dovrebbe essere ridotto all'essenziale considerando che le informazioni disponibili erano in pratica già tutte nel post pubblicato Essenziale e d'effetto. Dimmi cosa pensi.
      Antonella

      Elimina
    3. Si,concordo pienamente,anche perchè ci serve un pò di tempo per fare bene la cosa,però credo che sia meglio il martedi (poi ti spiego privatamente il perchè). Il post deve per forza essere più sintetico e semplice,cosi diventa più facile anche per chi pubblica,inoltre più è diretto e meglio è,dobbiamo essere come la pubblicità: semplici,coincisi,facili da capire e memorizzare. Va bene allora questa è la mia mail venere83as@hotmail.it.Aspetto tue notizie per vedere insieme come fare la cosa al meglio,vediamo se riusciamo a farla passare anche su facebook in contemporanea,per aumentare la portata. Aspetto tue notizie via mail a presto.Buona serata e un maga abbraccio :-)

      Elimina
    4. Ciao, tu eri qui e io ti stavo scrivendo una mail. Di commenti ne arrivano, soprattutto ho guardato le statistiche ci sono tante visite. A presto, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  7. Ecco un altro avvenimento che dovrebbe inorridire, scandalizzare e sollevare tutta l'opinione pubblica.
    Ma cosa succede? succede che una partita ha più spazio, e con questo non voglio dire che non bisogna guardarsi le partite di qualunque sport esse siano, ma ogni cosa dovrebbe stare al suo giusto posto.
    Sarebbe molto interessante sollevare un coro di post per dar voce a tutti gli scempi umani, nella maggior parte del mondo c'è un'umanità che grida aiuto e rimbalza sempre nel silenzio, oltre la metà dell'umanità non ha la libertà che tanto si acclama.
    Provo profonda tristezza per tutto questo.

    RispondiElimina
  8. ciao Carla. ci tenevo proprio a condividere con te questo post. Sì, una partita di calcio ha più spazio, una farfallina tatuata sull'inguine anche, io non capisco cosa stiamo diventando. Con Audrey stiamo vedendo se riusciamo a raccogliere un po' di blog per dedicare un post collettivo a questo scempio. E' veramente una tristezza tutto quello che l'uomo ha fatto di buono adesso un po' per volta viene distrutto a causa di ideologie malate e quello che è peggio è che tutto ciò avviene nella quasi totale indifferenza. Un grandissimo abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  9. certo che è incredibile cosa porta a fare il fanatismo religioso... :( monumenti così unici... particolari... viene un po' da piangere per cosa è capace di distruggere l'uomo :( speriamo riescono a fermarli...

    RispondiElimina
  10. Ciao Domenico! Finalmente sei tornato, tutto bene? Hai ragione, viene da piangere, è veramente triste vedere fino a che punto il fanatismo riesce a trascinare l'uomo. Se hai letto i commenti prima del tuo avrai visto che stiamo cercando di fare, nel nostro piccolo, piccolissimo, di far sentire la nostra voce, ti lascerò un messaggio nel fine settimana. Ciao, a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me va bene sia pubblicarlo sul mio blog, sia posso metterlo sulla mia pagina facebook Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario ;)

      Elimina
  11. Ciao Domenico, benissimo, se puoi metterlo anche nella pagina facebook meglio ancora. Sto preparando tutto, appena pronta ti lascio tutto sul tuo blog. Grazie per questa collaborazione io credo che certe cose vadano fatte! A presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  12. Già condiviso su FB e sui gruppi di cui faccio parte. Ovviamente ... ci sarò! Anche perchè sono anni che sogno di visitare Timbuctu ...
    Per il resto: no comment! Non ci sono parole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ero sicura che una persona come te avrebbe senz'altro aderito, credo sia giusto , nel nostro piccolo, far sentire che ci siamo. Ti aspetto martedì per il post di massa .Antonella

      Elimina
    2. Ciao Antonella, ho sentito alla tv lo scempio fatto dagli Ansar Dine e condivido pienamente la vostra preoccupazione e, per quanto poco possa valere il mio contributo, sono volentieri disponibile a un post di massa... mi fate avere dettagli ulteriori... la mia mail è corraleo(at)yahoo(dot)it

      Elimina
    3. Ciao, non riesco ad inviarti la mail, continua a darmi " indirizzo errato". Ho visto che hai un blog ( per altro molto bello), ti lascio un messaggio lì. Ciao Antonella

      Elimina
  13. Ora pubblicizzo su FB.

    E poi a martedì.

    Baci Anto9nella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie Gianna della tua collaborazione. Ti aspetto martedì. ciao buone vacanza.
      Antonella.

      Elimina
  14. Ciao Antonella, ci sono anche io! Ho letto i vs commenti e mi e' parso di capire che martedì dovremmo tutti pubblicare titolo , immagine ed il link a questo post giusto? Datemi conferma così da prepararmi un po' prima (martedì e mercoledì sono via).
    Io non ho la fan page di fb ma li condivido nella bacheca del mio profilo.
    Grazie ancora
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vaty, no, allora è così: in questi due giorni dobbiamo invitare,attraverso il commento che ti abbiamo lasciato,quanta più gente possibile a leggere questo post. Martedì mattina io pubblicherò un nuovo post riassuntivo e di impatto più forte, voi dovete, se volete, copiarlo sul vostro blog. Così martedì tantissimi blog dovrebbero uscire con lo stesso post creando un forte impatto. Se hai bisogno di altre spiegazioni io resterò al pc quasi sempre proprio per seguire come va la cosa. Ciao un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
    2. ciao Antonella, rieccomi dopo w.e.
      okay, ora è tutto chiaro.
      oggi mi impegno a spargere la voce.
      vaty

      Elimina
  15. Proprio questa mattina ho scritto un post su evoluzione e follia: ci evolviamo in peggio e sempre più avvolti nei bozzoli della follia. Non ne sapevo nulla. E' sconcertante, proprio come è sconcertante vedere come in Siria si sta attuando una guerra mostruosa a danni di civili innocenti senza che il mondo si indigni o che gli Stati Uniti intervengano in alcun modo. Prima c'era il petrolio da proteggere ora c'è da pensare solo alle prossime elezioni e alla crisi mondiale.
    Dio, mi viene da vomitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia, ho già letto il tuo bellissimo post ma non l'ho ancora commentato proprio perchè sono un po' presa a far girare questa iniziativa. Spero di averti con noi martedì. E per tutto il resto sì è follia, ma verrò a risponderti sul blog. A presto
      Antonella.

      Elimina
  16. ok, ho capito... quindi martedì devo copiare il tuo post sul mio blog??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, sì io martedì pubblico un nuovo post, più sintetico e d'impatto più forte e voi dovreste copiarlo e pubblicarlo sul vostro blog in modo che quel giorno tantissimi blog avranno lo stesso post e diventerà una voce forte. Se hai voglia in questi due giorni fai girare tra i tuoi lettori il commento con le indicazioni che ho lasciato sul tuo blog, più siamo meglio è. Grazie.
      Antonella

      Elimina
    2. ok, appena potrò copierò il tuo commento in un nuovo post!! =)

      Elimina
  17. Ciao Antonella ho letto con piacere il tuo post e cercherò di esserti utile per quello che potro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora, grazie infinite di essere passata e di darci una mano. Se puoi fai girare il commento ai tuoi lettori e ci "vediamo" tutti martedì . Grazie, Antonella

      Elimina
  18. Ciao Antonella. Ora ti inserisco in FB. Ma martedì non posso pubblicare. Ho appena inserito un nuovo post di uno dei miei volontari e normalmente lo lascio visibile in cima alla pagine per almeno quattro giorni. Ma faccio invece una cosa. Metto un gadget sulla colonna di destra dei miei due blog dove per ora metto come riferimento questo post e poi se fai un post più sintetico metto il link a quello. Ora preparo il tutto e tra un'oretta al massimo li puoi vedere sui miei due blog.
    Brava. Ottima iniziativa la tua.

    RispondiElimina
  19. Ciao Ambra, ti ringrazio tanto, io non sono un genio con il pc quindi non ho capito bene ma sono sicura che quello che farai andrà benissimo. Ti ringraziamo tanto per lo spazio che ci dedichi. A presto Antonella

    RispondiElimina
  20. Ciao Antonella, ho appena letto il tuo messaggio sul mio blog e ho condiviso il tutto sul facebook.
    A presto e martedì sarà un giorno pieno di impegni lavorativa quindi ti chiedo se cortesemente mi fai memoria....ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, grazie per la tua collaborazione. Stai tranquilla martedì mattina passo dal tup blog e ti faccio memoria. Grazie ancora, a presto.
      Antonella

      Elimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Uno scempio frutto dell'ignoranza e del fondamentalismo (che potrebbe interessare tutte le religioni). L'uomo sembra non poter vivere senza distruggere ed annientare.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, hai perfettamente ragione e certamente adesso parliamo per questo fatto di islam ma tutte le religioni potrebbero essere interessate da questo problema del fondamentalismo. Grazie infinite del passaggio e spero che sarai dei nostri martedì mattina. A presto. Antonella

      Elimina
  23. Grazie dell'avviso sul mio blog. Ho colto immediatamente e pubblicizzerò questa cosa.
    Ancora una volta alcuni uomini, pochi a dire il vero, decidono per tutti, arrogandosi il diritto di vita e di morte per le popolazioni e ciò che è lecito o non lecito. tutto questo è amplificato negativamente proprio per il fanatismo religioso, una delle piaghe della nostra società moderna

    RispondiElimina
  24. Ciao, grazie del passaggio. hao ragione, io sono rimasta colpita da questa cosa, ho ancora negli occhi il crollo dei Buddha giganti e penso che non dobbiamo stare zitti. Spero di averti con noi martedì mattina dobbiamo riuscire e far sentire la nostra voce visto che questo scempio avviene nel silenzio quasi totale. Ciao, a martedì. Antonella

    RispondiElimina
  25. faro conoscere anche io questo anche se tutti i giornali ne hanno parlato molto in Francia, purtroppo credo che possiamo fare poco, sono unesco e onu che possono muoversi hanno mezzi e uomini ma sopratutto possono influenzare quelli che prendono le decisioni importanti, più che il potere del turismo è quello del petrolio che fa girare il mondo

    RispondiElimina
  26. Eh hai ragione però tante gocce formano il mare, certo poi non abbiamo nessun potere, però abbiamo la forza del nostro pensiero e della volontà che delle cosa si parli. T i aspettiamo martedì mattina per il post di massa.
    Ciao. a presto, Antonella

    RispondiElimina
  27. Avevo saputo già dai giornali di questo ennesimo atto criminale. Tu l'hai preso di petto, e io ti seguirò, come gli altri che mi hanno preceduto nei commenti.
    Devo però chiederti un favore: il viola sul viola, sia dei testi che dei commenti, almeno da me è illeggibile. Ho gli occhi fuori dalle orbite, e stanno rientrando solo ora nei loro alvei, poiché le battute di questo commento sono nero su bianco. Non dico in omaggio al mio pelo, ma è possibile rendere più visibile, ergo più godibile, la lettura, magari mettendo nero su violetto?
    Mentre ti ringrazio dell'attenzione, incassa un affettuoso saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, in rispetto al tuo pelo cercherò di scurire i caratteri cercando di non stravolgere l'aspetto del blog. Ti ringrazio per la collaborazione, hai ragione è l'ennesimo atto criminale, e ti aspetto martedì mattina per il post di massa. Grazie, a presto.
      Antonella

      Elimina
  28. Cara Antonella, sapevo dai giornali e da Internet che ha messo la notizia già da giorni.Non so se questa tua pregevole iniziativa possa servire a qualcosa. Le questioni in ballo sono enormi, di portata tale che non è possibile pensare che i nostri umili blog possano avere una voce minimamente ascoltata. Secondo me è più utile usare Fb che ha un potere e diffusione internazionale con una valenza già ampiamente usata con successo.( ved. Obama ) Quindi dovremmo condividere il post che tu vorrai in modo tale che si espanda velocemente, usando ognuno la propria rete di contatti. Più facile e veloce.Comunque sono pronta a collaborare.Aspetto sviluppi.

    RispondiElimina
  29. Ciao Grazia, sì chi ha il profilo su fb sta già condividendo e mi fa piacere se lo fai anche tu. Non penso che un'iniziativa come questa possa sortire degli effetti,è già un grosso effetto se appena se ne parla un po' di più, si parla di più nei telegiornali del presunto figlio di qualche calciatore o del matrimonio di qualche cantante che di una cosa di questa importanza, pwr cui anche solo risvegliare l'attenzione di qualche persona è un bel traguardo. Il post di martedì può comunque essere condiviso come e con chi desiderate. Ti ringrazio della collaborazione a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  30. ti ho messo un commento non in linea QUI

    RispondiElimina
  31. tu pensi di fermare la distruzione di un tempio? di sensibilizzare questa gente?

    se ci riesci e non ti fa troppo schifo prova a guardare questa roba
    YOUTUBE
    poi pensa se è lo stesso sentimento che hai provato quando hai visto distruggere i budda o è molto peggio

    RispondiElimina
  32. youtube è pieno di questi filmati fatti dagli stessi taleban al grido di "Dio è grande"

    RispondiElimina
  33. ci siamo quasi ritrovate con il nome.....letto e porto in condivisione....glo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gloria e benvenuta...già quasi ritrovate con il nome! Sono contenta che hai deciso di condividere questa iniziativa, non sono stupida, lo capisco che non saremo noi a fermare la distruzione dei Templi di Timbuctù a me interessa semplicemente che se ne parli, la maggior parte della gente non sa nemmeno che questo sta succedendo e se lo sa è per un mini servizio a fondo telegionale, poi sarebbe bello se bastasse un post per risolvere la brutture del mondo. E, scusa se approfitto di questo commento, nè io nè Audrey, che è la ragazza che collabora con me ce l'abbiamo, con nessuno semplicemente vogliamo che questa notizia giri. T i aspetto per il post di martedì. Intanto ti ringrazio di esserti iscritto tra i miei lettori, passerò da te mercoledì a fine "campagna2 Grazie, a presto. Antonella

      Elimina
  34. Ciao Antonella, e una pena che per le idee finiscono per distruggere il patrimonio dell'umanità. Esta storia eterna... non finisce mai.
    Molto bello il tuo blog, abbracci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina, è vero gli integralismi di qualsiesi religione portano sempre a questo... ed è una grossa perdita per tutti, e come dici tu non finisce mai! Spero di averti con boi martedì per il post di massa. Ciao, grazie e a presto.
      Antonella

      Elimina
  35. Le ultime notizie ANSA sono queste "L'avevano promesso, l'hanno fatto".................."dopo la criminale distruzione di alcuni mausolei dei santi musulmani, ora i fanatici USANO LA GENTE COME OSTAGGI, COME SCUDI UMANI, PER PROTEGGERSI......."
    Inoltre, le violenze e gli abusi commessi sulla popolazione dai gruppi armati che affollano il nord hanno aggravato la crisi. Questa situazione “ estremamente difficile”, ha spiegato Marty, ha infatti interrotto le attività agricole nella regione, già colpita dalla siccità. I bambini sono i soggetti più a rischio. Le scorte alimentari sono quasi esaurite e manca l’acqua.
    Secondo l’ultimo rapporto dell’Ufficio dell’Onu per il coordinamento degli aiuti umanitari, gli sfollati interni sono 158.857, i rifugiati registrati in Burkina Faso, Mauritania e Niger 181.742. A questi occorre aggiungere i migliaia che hanno trovato riparo in Algeria dove gli aiuti non sono coordinati dalla comunità internazionale.
    Le foto che circolano su internet sono eloquenti riguardo al dramma che i maliani stanno vivendo nel SILENZIO INTERNAZIONALE E MEDIATICO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla, purtroppo queste notizie circolano da tempo nella totale indifferenza e adesso si è giunti alle estreme conseguenze. Questa iniziativa intende far sì che se ne parli, per quel poco che può fare un gruppetto di blog, ma è meglio del niente che c'è stato fin ora. Intendiamo far sentire la nostra voce per tutelare un bene che proprio perchè è patrimonio dell'umanità è anche nostro e anche se non sarà salvato bisogna comunque provare a difenderlo. Poi il problema che ci sta dietro è grandissimo, complesso e sicuramente da affrontare e andava già affrontato e certamente in altre sedi Noi qui proviamo a difendere un simbolo, simbolo della libertà di religione, ma soprattutto di libertà di pensiero .Ciao, un abbraccio Antonella

      Elimina
    2. Amo ascoltare le voci che cantano fuori dal coro e questa lo è....
      Tra i commenti (anche quelli dopo questo) ho letto molte parole solidali e questo è meraviglioso, anche un goccia nel mare forma alla fine un oceano (frase fatta ma che rende molto bene l'idea).
      E' vero che ci sono casi umani che hanno sicuramente la precedenza ma vorrei dire che gli scempi di grandi opere del patrimonio di tutti è la conseguenza della morte di migliaia di esseri umani. Dobbiamo fare una bella distinzione tra le cose ma sono inesorabilmente collegate.
      Quando incominceranno a distruggere i nostri Caravaggio e i nostri Michelangelo (solo per citarne alcuni) significherà che è già in corso uno scempio di esseri umani. Quindi vorrei solo dire che alzare la voce per questa dolorosa devastazione artistica non significa non vedere lo strazio di vite che sta avvenendo nel mondo ma significa che in quanto esseri umani le meraviglie che possediamo devono essere difese e salvaguardate perchè danno dignità a questi popoli massacrati. Questi monumenti sono (o erano) la loro unica ricchezza, una tragedia nella tragedia la loro distruzione. La tragedia più grande il silenzio.
      Scusa Antonella, ma volevo solo chiarire un punto di vista che forse era rimasto un tantino "offuscato".
      Ti voglio bene Antonella e so che mi hai capita.

      Elimina
    3. Ciao Carla, certo che ho capito, questi templi sono come i nostri Caravaggio simboli della nostra storia, della nostra cultura e della nostra umanità e , come hai detto bene tu quando si distruggono i simboli è perchè tutto il resto è già stato distrutto nel silenzio generale. Ed è , come dici giustamente tu, il silenzio la più grande tragedia che si possa abbattere su un popolo.
      Sarai un po' triste per la partenza di Valentina, ti abbraccio forte anche se so che non posso con un abbraccio virtuale sostituire la sua rasserenante presenza. Anch'io ti voglio bene e mi stai proprio mancando!
      Antonella

      Elimina
  36. E' davvero incredibile che al giorno d'oggi questi fanatici religiosi - questi terroristi della religione arrivino fino a tal punto.
    Distruggere quello che è un patrimonio della umanità senza che nessuno possa farci assolutamente nulla.
    Ed il bello e che non ne parlanao ..... io non ne sapevo nulla- E' stata Galadriel con un suo commento a farmi arrivare a questo tuo post.
    By the way, sono diventata una tua follower bel blog!
    E questo senso di impotenza davanti a cose come queste che mi esaspera anche io copierò il tuo posti di domani e lo metterò nel mio blog (anche se è fuori tema - ma per una cosa importante si può fare !)
    Buona settimana

    RispondiElimina
  37. Inoltre come sempre in questi casi ci vanno di mezzo tutti ...... la popolazione incolpevole - i bambini le donne i più deboli strati di una popolazione - ma qui seguendo il commento di Carla che è informatissima pare stia diventando una specie di guerra civile - è davvero tremendo - e quello che mi rende triste è il silenzio mediatico in cui questa situazione continua ad andare avanti - evidentemente non ci sono interessi per la categoria più stupida che esista i giornalisti - che riescono a domandare come si sente - ad una persona a cui è appena morto un parente uccioso da un delinquente o qualche cosa di simile ......
    NON CI SONO DAVVERO PAROLE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen e grazie di essere qui. Hai centrato pienamente il punto : stanno distruggendo un patrimonio dell'umanità e oltre a non poter far niente NESSUNO ne parla è questo il dramma, il silenzio. La maggior parte delle persone con cui parlo non sapeva nemmeno di questi templi, non sapeva nemmeno che nel Mali c'era una sorta di guerra di religione tra islamici con sotto chissa quali interessi. Ma in questa sede noi, Audrey ed io, prendiamo in considerazione i templi e vorremmo solo far sì che per un giorno abbiano almeno sui blog un po' di visibilità...poi chissà, non si sa mai...non vogliamo cambiare il mondo ma solo dire tutti insieme che certe cose non si toccano. Passerò da te mercoledì dopo aver chiuso questa "iniziativa". A presto. Antonella

      Elimina
  38. Questo è il mio contributo ;-) http://traveltotaste.net/2012/07/09/save-timbuctu/
    Ciao ciao
    Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao federica, hai fatto una cosa bellissima, un gran bel contributo, ti ringrazio. Se ti va puoi passare domani mattina a copiare il post che pubblicherò e pubblicarlo sul tuo blog, l'idea è di fare, domani , tutti i nostri blog con lo stesso post, in definitiva un unico grande post di massa. Grazie della tua presenza Antonella

      Elimina
  39. Ok copierò il post di domani e cercerò, nel mio piccolo di dare visibilità a questa notizia. Come diceva qualcuno : "Più conosco gli uomini più apprezzo le bestie" e la razza dei fanatici è pure quella peggiore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katherine, intanto complimenti per il blog è qualche mese che ti leggo...da quando è arrivato il cucciolo! Grazie di essere passata e grazie di pubblicare domani il post, è una goccia nel mare ma almeno non è questo silenzio che sta diventando assordante. Ciao a domani, Antonella

      Elimina
  40. In quello stesso luogo, se qualcuno vuol distruggere, vi è un altro che lo permette.
    Tant'è che tu stessa dici, che nessuno ne parla.
    Qual'è l'interesse, affinche non se ne parli?
    Anche se il mio commento si presenti in modo (forse) polemico ......... io concordo con la tua iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NO, non sei polemico, vedi le cose come sono! E proprio perchè non voglio aiutare a coprire gli interessi di nessuno nel mio piccolissimo cerco di urlarlo quello che sta accadendo. Grazie della collaborazione , ti aspetto domani mattina. Antonella

      Elimina
  41. Ciao, ho ricevuto il post, lo condividerò. L'insanità della mente umana non finirà mai di stupirmi...
    Ciao
    Fatima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, felicissima di averti con noi. Se ti va oltre a far girare oggi il link di questo post puoi passare domani mattina a copiare il "post di massa" che pubblicherò e pubblicarlo sul tuo blog, più siamo a pubblicare lo stesso post più saremo visibili. Grazie e ti aspetto domani. Antonella

      Elimina
  42. Ciao ho ricevuto il messaggio. .Lo condividerò!
    E cercherò di dare visibilità a questo post! <3
    BACIONI

    RispondiElimina
  43. Ciao, grazie se puoi condividi questo post poi domani mattina se ti va vieni a copiare il nuovo post che pubblicherò e pubblicalo sul tuo blog. Più siamo meglio è. Grazie ancora. Antonella

    RispondiElimina
  44. Sono veramente degli scempi fatti su patrimoni artistici di valore inestimabile.
    Se si continua così...non so cosa rimarrà ...
    Hai fatto bene a sensibilizzare ...
    Baci.
    Da parte mia, ho già iniziato a divulgare in qualche modo.

    RispondiElimina
  45. Antonella non mi intendo molto di questo tipo di politiche, ma il solo fatto che qualcosa stia andando distrutto... è orribiile! e parteciperò volentieri all'iniziativa! dico solo che queste cose andrebbero fatte anche per tante altre vicende scandalose del mondo... come la perdita di vite umane, la violanza sulle donne, sui bambini... però questo è già un inizio!
    un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Esmeril, hai ragione, intanto facciamo questo primo passo. Ti ringrazio di essere qui e di aiutarci a divulgare questa notizia. Domani mattina pubblicherò il post di massa, se ti va copialo e pubblicalo sul tuo blog se tutti pubblichiamo la stessa cosa è come se tutti urlassimo... Grazie ancora e a domani.
      Antonella

      Elimina
  46. Ciao Arianna , grazie per la collaborazione. E hai perfettamente ragione chissà cosa rimarrà!
    Puoi passare domani mattina a copiare il post da pubblicare sul tuo blog...se sei d'accordo ti aspetto. Geazie ancora Antonella.

    RispondiElimina
  47. Ciao Antonella, ho condiviso su Fb, e martedì passerò per il post!
    Speriamo di riusciere a fare da cassa di risonanza.
    Buona giornata!
    Dani

    RispondiElimina
  48. Ciao Dani. lo spero davvero sarà una goccia nel mare ma almeno non è questo silenzio imbarazzante. A domani, buona giornata anche a te.
    Antonella

    RispondiElimina
  49. Antonella, ti ricopio il commento che ti ho scritto nel mio blog

    intanto ciao!
    ho letto il post, e penso che ci siano moltissime cose che meritino più attenzione, cose delle quali non si parla, ma che accadono, ogni giorno, in molte parti del mondo..io in verità nel mio blog cerco di non parlare mai, o quasi, di questo tipo di argomenti proprio perchè altrimenti non saprei più tirarmi indietro, perchè vorrei poter fare di più, per molte altre situazioni... io non resto indifferente davanti a certe cose, però se pubblicassi questo post mi sentirei in dovere di parlare anche di tante altre cose, e a questo punto il mio blog non sarebbe più uno svago, come io voglio che sia..comunque apprezzo tantissimo ciò che stai facendo e perdona la mia sincera franchezza.

    Marianna

    RispondiElimina
  50. Ormai l'unica vera informazione si trova su internet e certi uomini non si possono considerare tali. E' di oggi la notizia di una donna adultera uccisa a bruciapelo in una piazza di persone entusiasta...che cose orribili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, è vero sai, certi uomini non si possono considerare uomini, ho visto l'orribile piazza esultante...non so di questo passo cosa potrà succedere..e tutto nell'indifferenza quasi generale. Spero che domani sarai con noi per il "post di massa". A presto.
      Antonella

      Elimina
  51. Quanta insana follia ci circonda. Ho ancora negli occhi il crollo del ponte di Mostar...e via via...un elenco senza fine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, dici bene un elenco senza fine e a ognuno di noi qualcosa è rimasto nel cuore un po' di più...per te il ponte di Mostar, per me i Buhdda giganti...follie...Spero che anche tu sarai con noi domani per il post di massa, cerchiamo di dire che ci siamo, che non siamo ciechi, sordi e muti. Ti aspetto, Antonella

      Elimina
  52. ok diffondo qst link e passo domani a leggere cosa posterai....io ci sono. (di corsa ma x motivi familiari e quindi il tempo è pochissimo... vedro' cosa riesco a fare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiore di collina, grazie della tua collaborazione. Domani posterò una cosa molto breve: una fotografia, una frase e basta se ti va pubblicalo sul tuo blog. Cercherò poi in settimana di passare da tutti, ma mi ci vorrà un po' di tempo. Grazie, a domani.
      Antonella

      Elimina
  53. Ciao Antonella, ho letto di questa iniziativa sui social e nei gruppi fb di cui faccio parte e sono stata invitata da Vaty a partecipare. CI SARO' sicuramente. Domani copierò il tuo post sul mio blog e speriamo serva a far riflettere!!! Ciao Simona

    RispondiElimina
  54. Ciao Simona, grazie di essere passata e di aderire a questa iniziativa, e un grazie anche a Vaty per quanto si sta dando da fare. Ti aspetto domani. Ciao e ancora grazie. Antonella

    RispondiElimina
  55. ...sembra davvero la fine del mondo,essere privati di cosi' preziose bellezze, scelleratezze.Non ti posso promettere di postare sul mio blog presto,ma vorrei farlo,prima devo dedicare due post a due amiche che aspettano da tempo,scusami.

    RispondiElimina
  56. Ciao Lilybets, l'idea sarebbe di metterlo tutti insieme domani mattina però va bene comunque, grazie della tua adesione, buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
  57. Ciao, ho appena messo il post dedicato a questa tua bellissima iniziativa. Ognuno deve fare ciò che può..
    ferreggiando.blogspot.it
    Ilaria

    RispondiElimina
  58. Ciao Ilaria, ti ringrazio del passaggio e soprattutto di aderire a questa iniziativa. Hai proprio ragione ognuno deve fare ciò che può, noi abbiamo questo mezzo...usiamolo. Ciao grazie ancora e a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  59. Con molto piacere partecipo all'iniziativa, ho pubblicato il post da me, Fascino in Rosa, a presto, Fulvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per questa collaborazione, ciao Antonella

      Elimina
  60. Mi dispiace davvero, sono rimasta addolorata da questa notizia.
    Anche i Buddha di Bamiyan in Afganistan, sono stati distrutti dai taliban...

    RispondiElimina
  61. Ciao Titti, io quei Buddha che venivano distrutti li ho ancora negli occhi e speravo di non dover mai più vedere scene come quelle. Grazie del passaggio. Buona domenica.
    Antonella

    RispondiElimina
  62. qui i francesi non intervengono come hanno fatto in Libia sostenendo i fanatici senussi ? e gli americani si interessano solo al gas della Siria dove fino a poco tempo fa tutte le etnie convivevano? grazie della preziosa informazione..

    RispondiElimina
  63. Già, qui a nessuno interessa interessa intervenire e a nessuno interessa far sapere quello che sta succedendo. Questa storia mi fa stare sempre più male, non ne parla nessuno! Sono contenta se questa iniziativa è servita e servirà a far girare la notizia. Grazie del tuo passaggio.
    Antonella

    RispondiElimina
  64. questa è la dimostrazione che la troppa religione (e le troppe religioni) sono dannose all'esistenza... in fondo ci si ammazza per dimostrare chi ha il migliore "amico immaginario"... infantile, inaccettabile.

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")