lunedì 27 ottobre 2014

Vacanza in Valle d'Aosta / L'osservatorio Astronomica di Saint - Barthelemy




Continuo il racconto delle mie vacanze in Valle d'Aosta...e raccontando mi rivivo anche un 
po' i bei momenti trascorsi.
Un mattino a colazione abbiamo detto alla Signora Emanuela, proprietaria del B&B che saremmo
andati a fare una passeggiata nella valle di Saint - Barthelemy...immediatamente la signora ci ha proposto una visita con
osservazione diretta del Sole presso l'osservatorio. Come si poteva dire di no a una proposta così? 
E così dopo una telefonata per l'appuntamento siamo partiti....della passeggiata ( bellissima ) vi racconterò in seguito, oggi vi voglio raccontare tutto sull'Osservatorio







L'osservatorio nasce nel 2003 come centro di diffusione della cultura astronomica. Dal 2006 è inserito nel circuito scientifico nazionale e internazionale mediante un accordo di collaborazione con l'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF ). In Osservatorio Astronomico si svolgono ogni giorno attività di ricerca scientifica e trasferimento tecnologico. Ospita ricercatori e studenti universitari per lavori per lavori di tesi di laurea e dottorato di ricerca. La ricerca scientifica svolta in collaborazione con altri Istituti, contribuisce ad elevare notevolmente la qualità dell'offerta didattica e divulgativa.











Nella cupola di 6 metri di diametro si trova il telescopio principale, un telescopio riflettore
Bowen - Vaugham da 81 cm.f/7.9, su montatura equatoriale a forcella dedicato alla ricerca scientifica.
Impressionante la lenta salita del pavimento lungo la colonna con noi sopra con gli occhi 
incollati alla cupola che lentamente si apriva.














La terrazza Scientifica, con una superficie di 90mq è la sede di 6 telescopi Richey - Chretien 
da 40cm. f/8: uno su montatura equatoriale a forcella, 5 ad alto livello di automazione su 
montatura equatoriale alla tedesca, dedicati alla ricerca scientifica.





















La terrazza didattica con una superficie di 90 mq è dotata di 7 telescopi riflettori Cassegrain 
da 25 cm. f/10 su montatura equatoriale alla tedesca, con sistema elettronico per il puntamento 
coordinato, sono dedicati alle osservazioni didattiche e divulgative.



















Interessantissima la visita al Laboratorio Eliofisico. Guidati da un astrofisico abbiamo
potuto conoscere da vicino le sofisticate strumentazioni e " osservare " il Sole, inoltre ci è 
stata regalato l'emozione di un collegamento via web con sonde spaziali della NASA e 
dell'Agenzia Spaziale Europea ( ESA)













Questo è il Sole com'era quel giorno, le piccole macchiette che vedete nella fotografia sono le " macchie solari "...devo dire che ascoltare l'astrofisico è stato affascinante anche se, non essendo la mia materia,
non sono in grado di riferire tutto ciò che ci ha " raccontato "...tra asteroidi, tempeste magnetiche e
buchi neri ci ha comunque detto che " non siamo in pericolo "








All'esterno dell'Osservatorio si trova L'Anfiteatro per osservazioni guidate ad occhio nudo
della volta celeste e un'area attrezzata " le Piazzole di Osservazione " per l'osservazione amatoriale( accessibile su prenotazione ).
La posizione dell'Osservatorio è splendida, in una valle assolutamente non turistica, che, come
hanno stabilito precisi studi meteorologici, dispone di 250 nottate serene all'anno.
Un bassissimo inquinamento luminoso ed una bassa turbolenza atmosferica fanno di questa località il 
luogo ideale per l'osservazione astronomica.
Come potete immaginare è stato molto bello ed interessante...peccato non aver potuto effettuare 
la visita notturna con la descrizione delle costellazioni e degli oggetti celesti osservati...purtroppo non l'avevamo previsto e il nostro abbigliamento non era certo adatto a passare una notte su una terrazza a 
2.000 m. di altezza. Sicuramente l'anno prossimo questa sarà nuovamente una delle nostre mete,
questa volta con giacche a vento, guanti e calze di lana






I progetti dell'Osservatorio


Progetto Corona Solare: attivato nel 2006, ha permesso la messa a punto con l'Osservatorio Astrofisico di
                                          Torino di un innovativo strumento destinato a missioni spaziali e testato durante 
                                           le eclissi totali di Sole in Libia ( 2006 ) in Polinesia Francese ( 2010 )






Progetto Asteroidi:            Iniziato nel 2006, consiste nello studio di posizione, periodo e composizione 
                                            degli asteroidi del Sistema Solare. Ha portato nel 2007 alla scoperta del primo 
                                             asteroide della Valle d'Aosta ( 2007 RT6 )








Progetto Pianeti Extrasolari:  il progetto, denominato APACHE e concepito in collaborazione con
                                                 INAF - OATo nel 2008, ha come obiettivo la ricerca di pianeti di piccolo 
                                                 raggio intorno a stelle nane rosse vicine al Sole.









Progetto Nuclei GalatticiAttivi: dal 2007 , in collaborazione con INAF - OATo, studia la luce di Galassie
                                                     lontane miliardi di anni luce nell'ambito del consorzio internazionaleWEBT






( Immagini della sezione " Progetti " dal web )











                                                 
                                      

                                       





                                                                                                                                                                                 










31 commenti:

  1. Ciao, Anto! Buona settimana!
    Gli osservatori sono molto interessanti; anche noi qui ad Ancona ne abbiamo uno piccolo che ho avuto modo di visitare l'anno scorso con la guida di due astronomi...il tutto condito con una bella cena all'aperto nel prato dove sorge l'osservatorio. E' stata un'esperienza bella ed emozionante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lella, anche per me è stata una bella esperienza. Ne avevo già visitato uno anni fa in Basilicata ma questa visita mi ha emozionata di più.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  2. Oooohhhh!!!
    Antonella grazie!
    È tutto molto interessante, amo osservare la volta celeste. Vorrei conoscere qualcosa di più sul nostro cielo, sono sicura che un giorno ci riuscirò. Per ora mi limito ad osservare ad occhio nudo.😉
    Meno male che ci hai tranquillizzato dicendoci che per ora non ci saranno cataclismi!!!
    Bacissimi e sereno Lunedì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, anche a me piace molto osservare il cielo e le costellazioni. Abito al margine del bosco e non c'è inquinamento luminoso, nelle notti d'inverno il cielo è uno spettacolo. Vorrei tanto anch'io conoscere qualche cosa di più, ma è una materia così distante dai miei studi che non saprei nemmeno da dove iniziare.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  3. Cara Antonella, ne avevo sentito parlare di questo osservatorio astronomico, ma non immaginavo fosse così molto bene attrezzano, le tue foto ci lo descrivono chiaramente, la tecnologia è molto avanzata negli ultimi anni. Complimenti per la carrellata delle bellissime foto, cara amica.
    Ciao e buona settimana sempre con un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, è stata una visita molto interessante e sono felice che abbia incontrato anche il tuo interesse.
      Ti auguro una buona serata.
      Antonella

      Elimina
  4. Post molto interessante, come sempre sai coinvolgere le persone che ti seguono, sei molto brava nelle descrizioni, chiara e semplice!
    Buon pomeriggio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, scrivere questo post mi ha creato un po' di difficoltà perchè dovevo parlare di una materia che conosco veramente poco, però mi sembrava una cosa troppo bella per non condividerla con voi.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  5. Sai Anto, ho sempre trovato gli osservatori un po' freddi. Mi danno l'idea di un ambiente per nulla caloroso. Sarà che lo spazio non ha poi molto di accogliente :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed ecco che vengono fuori le differenze... io ne sono sempre stata affascinata...forse sono un'astrofisico mancato.
      Ti auguro una buona serata, magari guardando le stelle.
      Antonella

      Elimina
  6. Ciao Antonella, un grazie prima di tutto per l'ampia pubblicità che stai facendo alla mia regione (adottiva , ormai l'ho adottata dal lontano 1982 e tolto il fatto che non offre molto, essendo molto piccola, ci vivo bene). Comunque a parte il preambolo conosco naturalmente bene l'osservatorio e anche la Valle St.Barthelemy, perchè è meta spesso delle mie escursioni essendo molto vicina a dove abito. Sopra il piccolo villaggio di Lignan dove si trova l'osservatorio in Inverno ci sono bellissime piste per praticare lo sci di fondo o per escursioni con le rachette da neve. Non so fin dove ti sei avventurata ma dal paese partono diversi sentieri escursionistici, per gli amanti di trekking e raggiungere anche un paio di rifugi in estate. E' una valle come dici tu poco frequentata, ma io l'apprezzo proprio per questo... Il tuo post è ben fatto e molto dettagliato come sempre e l'ho apprezzato anche per questo. Buon pomeriggio a te, un abbtraccio Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania...ci credo che vivi bene in Valle d'Aosta! Anche a me questa valle piace molto e uno dei motivi è proprio il fatto di essere poco turistica. Per quanto riguarda la passeggiata siamo andati a Porliod e poi da lì abbiamo proseguito nella valle fino a Champlaisant. Una passeggiata molto bella e facile con panorami splendidi....prossimamente pubblicherò qualche fotografia.
      Ti auguro una buona serata, a presto.
      Antonella

      Elimina
  7. Meraviglioso e interessante osservatorio astronomico ... belle foto!
    Saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leovi, sì, è stata una visita molto interessante...peccato che non conoscendo bene la materia io non sia riuscita a spiegarvi tutto quello che ci è stato raccontato.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  8. Che esperienza interessante! ^^ Sei stata fortunata :) . Io essendo una grandissima ammiratrice della luna sarei stata molto affascinata dal vederla!
    Bellissimo post.. Buona serata e a presto.. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Polly, è stato molto, molto interessante e sicuramente quando tornerò in Valle d'Aosta vorrò ripetere questa esperienza ma di notte.
      A presto, buona serata.
      Antonella

      Elimina
  9. Fortissimo!Quello che hai visto!Grazie della condivisione!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosetta per averlo letto ed apprezzato.
      Antonella

      Elimina
  10. Ciao Anto, non ho tempo per commentare,
    questo è solo un atto di presenza
    (e di amicizia)
    A presto, quando sarò più libero da impegni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo, che piacere rivederti qui. Il commento non importa sono contenta che sei passato e spero di rivederti presto. Spero che gli impegni siano piacevoli.
      A presto.
      Antonella

      Elimina
  11. Complimenti per l'apparato fotografico corredato da nozioni molto interessanti.
    Un sorriso per la giornata.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...non sono un'esperta e di conseguenza non sono stata in grado di scrivere tutto quello che avrei voluto...posso solo dire che è stato bello.
      Ti auguro una felice serata.
      Antonella

      Elimina
  12. Che meraviglia, mi hai fatto tornare in mente quando andai a visitare l'osservatorio di Greenwich. Sono luoghi stupendi e non è sembrato anche a te di potesse accadere qualcosa di magico da un momento all'altro?
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, hai ragione, sembra che da un momento all'altro possa accadere qualche cosa di magico e di irripetibile...mi dava l'impressione di essere in un tempo sospeso e in un luogo che non era più quel luogo. Un esperienza magnifica.
      A presto.
      Antonella

      Elimina
  13. Eh si, l'astrofisica è una materia affascinante. Hai fatto un gran bel reportage della tua visita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, no, so che questa volta sono stata un po' " arida " ma per me questo era un argomento sconosciuto e difficile e non sono proprio riuscita a fare di meglio...la visita è stata molto di più di quello che penso di aver comunicato con questo articolo.
      Ti auguro una felice serata.
      Antonella

      Elimina
  14. Ciao Antonella,
    questo post è fantastico, ti preoccupavi ma era un timore inutili visto che è molto curioso e interessante.
    Devo ammetterlo, dopo aver letto, ho capito di essere davvero molto ignorante in materia però si può sempre recuperare...spero!!!
    Adesso ho un desiderio, voglio visitare anch'io un osservatorio, chissà qual'è il più vicino da casa mia, mah!!!
    Un abbraccione e buona sereta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al Sud conosco un grande osservatorio in Basilicata, l'ho visitato ( per vie traverse in quanto non era aperto al pubblico ) alcuni anni fa. Potresti informarti è un'esperienza davvero interessante.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  15. Bellissime foto, materia affascinante e tu l'hai racconta e descritta in forma semplice e chiara!
    Grande Antonella!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, ti ho risposto in forma più estesa nel commento più in alto.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  16. eToro is the most recommended forex trading platform for newbie and professional traders.

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")