sabato 22 dicembre 2012

Aspettando Natale. Ricordi, come sarà il nostro Natale: il ricordo del passato e il sogno del presente

IL MIO NATALE






Ed è venuto il momento di parlare  di me, 
del mio tempo di Natale.
e già mi manca il fiato perchè il mio Natale
come tutti i Natali di tutti gli uomini è un misto  di dolcezza
e di malinconia e anche di rimpianto
per chi non potrò mai più avere accanto.






Le luci di Natale, le musiche, i profumi tutto contribuisce  a creare un'atmosfera
che sa di magia e di ricordi e si sa i ricordi, 
anche i più felici, hanno sempre intorno a loro una leggera nebbia
che ha il sapore di una tristezza molto dolce e stemperata.
Credo che sia proprio questo che mi fa amare così tanto questo periodo dell'anno
con le sue feste così intime, le sue giornate corte,
le tazze di tè fortemente speziato, il piacere di restare in casa 
a godersi la propria famiglia e a crogiolarsi nei ricordi
che sì, qualche lacrima ogni anno la strappano
ma in modo molto , molto dolce.





Credo che ogni famiglia abbia le proprie
personalissime tradizioni,
certamente per la mia famiglia Natale ha sempre rappresentato
un momento importante sotto tanti punti di vista. E allora raccontiamoceli questi Natali!
Quando ero piccola tutto era un mistero, bisognava comportarsi bene, almeno l'ultimo mese,
ma in realtà noi eravamo sempre dei bravi bambini.






Eravamo anche bambini fortunati, avevamo tantissimi regali, e sopratutto 
una famiglia che era capace a creare la vera atmosfera
del Natale.
L'8 dicembre come in tutte le famiglie italiane si faceva l'albero 
sempre in sala da pranzo e uno anche sul balcone
poi la mamma decorava le finestre e le porte di casa
e si appendeva il calendario dell'Avvento.







Dei profumi che giorni prima del Natale si spandevano per casa,
degli arrosti e dei dolci di miele,
opera di mio papà,vi ho già parlato. Man mano che i giorni passavano 
tutto lo spazio sotto l'albero si riempiva di pacchi e pacchettini
regali dei clienti di mio papà.
I nostri regali facevano la loro comparsa solo la notte del 24 dopo che noi eravamo
andati a dormire.






Adesso me li immagino i miei genitori
che nel corso della notte facevano tutto questo spostamento 
di pacchetti, erano veramente tanti, eravamo una grande famiglia e 
tutti facevano un regalo o anche due,
Poi chiudevano a chiave la sala da pranzo e al mattino....
venivano svegliati all'alba dalla nostra impazienza....
ma la porta della sala da pranzo era sempre chiusa a chiave...
si apriva solo dopo che eravamo vestiti, avevamo fatto colazione,
ed erano arrivate la nonna, la bisnonna e la prozia,
a quel punto la porta si apriva...ed era il paradiso per grandi e piccoli.






Poi il candore della tovaglia ricamata e con il pizzo al tombolo
( ragazzi, mi viene da piangere!)
che adesso uso io
e il pranzo, tutti eleganti con i vestitini nuovi.






Pomeriggio di Natale,
le bambole nuove, il trenino,





passano gli anni ...
Pomeriggio di Natale, una catena d'oro,
la gonna corta, le calze colorate,
pomeriggio di Natale, non ci sono più nonna, bis nonna e prozia, un ciondolo di granati,
i libri che ti cambiano la vita,
maglioncino dolcevita...sta sera però si festeggia con gli amici.






Pomeriggio di Natale,
vivo da sola a Milano ma sono sempre a casa per Natale,
ho un nuovo taglio di capelli
e un fidanzato che mi regala l'anello,
lo contemplo in cucina con la mia mamma,
pomeriggi di Natale che si interrompono alle sei di sera:
ogni anno siamo andati tutti insieme a messa e poi a casa
a vivere la serata più dolce dell'anno.






Pomeriggio di Natale, una volpe argentata,
sono sposata, sono felice
ho il mondo in mano.
Non vado più a messa alle sei di sera ma alla mezzanotte della vigilia.





Pomeriggio di Natale
ho steso io la tovaglia bianca col pizzo
sul tavolo di casa mia, siamo  tristi
la mia mamma non c'è più.
Passa qualche anno...
Pomeriggio di Natale,
non c'è più nemmeno il mio papà.






Pomeriggi di Natale,
ci sono di nuovo bambini, piccoli cuccioli dei miei cugini, che corrono per casa,
che aspettano di vedere i regali,
è diventato più facile scambiarsi gli auguri telefonicamente con gli zii
in Argentina,
le tovaglie non sono più bianche
ma si colorano di rosso.










Pomeriggio di Natale, 
un Natale infelice, mi è successo qualche cosa di veramente brutto,
mi fanno compagnia i Pooh,
la depressione mi mangia la vita...






Pomeriggio di Natale, io ce l'ho fatta,
io sono di nuovo felice,
trascorro i natali con la mia famiglia,
respiro cannella e miele,
e l'odore della torta di mele nel forno,
rispolvero vecchie tradizioni e ne creo di mie






Pomeriggio di Natale...
vale la pena di vivere anche solo per 
questa dolcezza!






Ho sparigliato un po' le carte, ho cambiato le regole
l'albero e il presepio adesso 
si fanno al primo dicembre, perchè per il compleanno di mio marito voglio
che sia già Natale.
Come facevano i miei genitori anch'io metto tutti i pacchetti intorno 
all'albero...






Anch'io e mio marito ci alziamo di notte per metterci l'uno all'altro
l'ultimo pacchettino di nascosto.






Anche noi allunghiamo il più possibile la cerimonia del mattino di Natale
e come bambini seduti per terra, con i nostri cani,
ci scambiamo i regali.






Abbiamo sparigliato ancora di più l'anno scorso in occasione 
dei festeggiamenti per l'unità  d'Italia, nella vetrina di un negozio vuoto
di mia sorella di alberi ne abbiamo fatti 
addirittura tre.






Addobbo con gioia la mia casa, come vi ho raccontato 
precedentemente le feste dell'8 dicembre le passo con parte della mia famiglia
a Milano,
è un periodo magico, un periodo in cui rifletto molto
penso a tutti i lamenti che faccio durante l'anno e comprendo quanto, alla fine ,
io sia fortunata.






In questo dolcissimo dicembre abbiamo ogni anno 
tanti amici e tanti paranti intorno a noi, festeggiamo mio marito e mio zio che compiono gli anni,
ho rimesso in piedi la tradizione di Santa Lucia e noi cugini ceniamo insieme...,
le tovaglie sono d'oro e d'argento...








Adoro apparecchiare le tavola per le feste, adoro ospitare parenti e amici in casa mia,
mi piacciono i lunghi pomeriggi con la tazza del tè bollente in mano
e tante chiacchiere...certi amici, certi cugini li vediamo solo a Natale
c'è la vita da raccontarsi.






Ho creato la tradizione del libro, di cui vi ho già parlato,
festeggio l'anno nuovo e la Befana
baciando mio marito sotto il vischio e appendendo la calza al camino.
Riempio la casa di profumo di cannella e chiodi di garofano, 
la riempio di musica natalizia.






Guardo film di Natale, guardo i dvd dei Natali passati,
 vado a visitare i presepi nei vecchi borghi.
Adoro gli addobbi di ghiaccio con cui nonno gelo adorna i tetti delle case,
mi riempio d'incanto nelle montagne d'inverno,
corro nella neve con i miei cani ringrazio il cielo
che alla fine di tutto,
nonostante la crisi, la politica, le profezie
l'Europa e tutto il resto,
alla fine arriva Natale...!






Vi invito a passare da Audrey, anche lei ci ha raccontato il suo Natale,
per leggere Clicca qui






Mi permetto di rubare ancora un minuto del vostro tempo.
questo è il mio ultimo post prima di Natale
voglio augurare a tutti voi un sereno Natale
e vorrei che sotto l'albero ci sia per tutti la serenità
di cui abbiamo bisogno.






Ancora una cosa
mando il mio pensiero e il mio abbraccio
ai nostri due marò che dopo tanti mesi
sono, temporaneamente, rientrati in Italia.
A loro l'augurio di poter ritornare a casa in modo definitivo
il più presto possibile.







A conclusione di ogni post troverete un wallpaper e per realizzarlo ci siamo rivolte a un esperto quale è 
Xavier autore dei blog



il quale in sintonia con lo spirito di collaborazione di questi post
ha accettato di accompagnarci per queste settimane.
Quindi da qui a Natale ogni settimana troverete in chiusura del post
una sua creazione e una nostra frase augurale.










65 commenti:

  1. Ciao cara Antonella,
    oggi abbiamo postato il nostro ultimo lavoro natalizio e non ti nego che sono un pó triste,tutto questo mi mancherá tantissimo anche se la nostra collaborazione continuerá.
    Questo mese è stato bello,importante ed intenso;abbiamo condiviso tanto,ci siamo conosciute meglio e sono felice di tutto questo.Il tuo post mi tocca molto e leggendolo ti immagino bambina,poi ragazza ed in fine donna. Ovviamente adoro i tuoi addobbi e la tovaglia rossa ed oro la trovo un incanto. Grazie per esser stata la mia compagna di viaggio.Buon Natale amica cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Audrey, questo "lavoro" con te è stata un'esperienza bellissima che ci ha anche molto avvicinate, siamo state costantemente in contatto per tutto il mese, però non avere rimpianti, io non voglio perdere tutto questo, anzi, vedrai che continuerà in modo ancora più importante.
      Grazie Audrey, buon Natale.
      Antonella

      Elimina
  2. Buon giorno Antonella! Passo per lasciarti i miei più cari e sinceri auguri di buone feste! Ti auguro di passare un bel Natale con tutta la tua famiglia...di finire l'anno in bellezza.......e iniziarne un'altro con tanto amore per il prossimo! Un abbraccio Katia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che sia così, è quello che anch'io auguro a tutti i miei lettori.
      Tanti auguri.
      Antonella

      Elimina
  3. Cara Antonella hai ragione, il natale è un momento di gioia, i famigliari tutti riuniti, la festa di poter cucinare piatti elaborati magari sperimentandoli per la prima volta, ma è anche un momento di grande tristezza quando qualcuno manca alla tavolata. Buon anno cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, inevitabilmente tutti i momenti molto legati alla festa e alla famiglia portano con sè il rimpianto per chi non è più presente in mezzo a noi.
      Buon Natale e buon anno.
      Antonella

      Elimina
  4. I miei sinceri auguri di buone feste.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti auguri anche a te e alla tua famiglia, a presto.
      Antonella

      Elimina
  5. Che post fantastico, cara Antonella. Mi sono commossa a leggere il racconto dei tuoi Natali passati. Eri una bambina e ragazza fortunata, come tu dici e l'hai anche sempre saputo apprezzare. Nella vita ci sono anche i periodi e, di conseguenza, i Natali oscuri, ma tu sei riuscita a venirne fuori conservando un cuore intatto. Ti ammiro molto. Non dico nulla delle immagini perchè dovrei impiegare mezza pagina a descriverne la bellezza.
    I miei Natali sono troppo variegati, come la mia vita, per poterne fare un post: non basterebbe il Blog intero. C'è stata una grande frattura, che tu conosci, sedici anni fa nella mia vita e da allora non passa Natale in cui non siano presenti anche le lacrime, ma ora sono anche dolci dei ricordi.
    Ti saluto con tanto affetto, sperando un giorno di vederti e ti abbraccio.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao paola, il tuo commento ha commosso me, mi è venuto da piangere, purtroppo so quello che è successo e comprendo il tuo terribile dolore e immagino che nei Natali che sono seguiti ci siano sempre state anche le lacrime. Proprio ieri scrivevo sul blog di Xavier che il dolore purtroppo non passa ma col tempo si allontana un pochino da noi e quindi riusciamo a guardarlo da un altra prospettiva e a trovare anche il lato dolce del ricordo.
      Mi fa piacere che quello che ho scritto ti sia piaciuto e che anche le immagini abbiano parlato per me.
      Mi dici che speri un giorno di vedermi, piacerebbe tanto anche a me, non avrei mai osato proportelo ma mi fa molto piacere che tu ci abbia pensato...alla fine abitiamo a due passi una dall'altra.
      Ti Rinnovo i miei auguri per un Natale sereno, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  6. Coinvolgente, commovente e bellissimo post! Il Natale sarà sempre la festa più bella!
    Ti rinnovo i miei Auguri sinceri per un altro lieto Natale.
    Un forte abbraccio, Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, il Natale sarà sempre la festa più bella.
      Tanti auguri , un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  7. Bello questo post che sa di passato, quanti momenti: sei riuscita a far commuovere il nostro capo, Jena Anziana, quindi hai fatto proprio un ottimo lavoro!
    Fai i nostri complimenti anche a Xavier per il bellissimo wallpaper.
    Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jene,ho cercato di raccontare un po' di vita attraverso i pomeriggi dei Natali passati...ma è proprio un osso così duro la Jena Anziana?
      Xavier come al solito è stato splendido e ha aggiunto un tocco da vero Mago.
      Buon Natale a tutte le Jene del branco!
      Antonella

      Elimina
    2. Antonella, mi hai commossa!!!
      Ed ho provato un pizzico di invidia. Non un'invidia brutta, ma una bella invidia, quella che ti sprona a provarci. A provare a dare ai tuoi figli, ciò che non hai avuto.
      Si Antonella, sei fortunata. Fortunata che questi pomeriggi di Natale ci siano stati e che gli insegnamenti ed i ricordi, delle persone amate, ti accompagnino ancora oggi.
      Tanti auguri, neo-amica

      Elimina
    3. Ciao Themoon, ci conosciamo da pochissimo tempo eppure ti sento già così vicina. E' vero, sono stata fortunata ad aver avuto questi pomeriggi di Natale e a ripensarli adesso anche quelli tristi hanno sempre avuto un non so che di dolce. Allora dai, coraggio, regali ai tuoi figli questi pomeriggi di Natale, li conserveranno nel cuore tutta la vita.
      Ciao, e tanti, tanti auguri per il tuo Natale.
      Antonella

      Elimina
  8. Cara Antonella,grazie per aver ricordato con noi i tuoi Natali nel tempo...un tempo ritrovato in un bellissimo,tenero post...

    Un caldo abbraccio ed un augurio per un Natale ancora una volta da ricordare...grazie.

    Silvia

    RispondiElimina
  9. Ciao Silvia grazie a te per questo bel commento dove richiami anche il nome del mio blog.
    Un grande abbraccio anche a te con l'augurio di vivere un Natale da ricordare.
    Antonella

    RispondiElimina
  10. Your Christmas decorations are amazing! You have a great blog! x

    RispondiElimina
  11. Ciao grazie e tantissimi auguri di buon Natale
    Antonella

    RispondiElimina
  12. Ma tutte quelle cose che si vedono nelle foto le hai fatte te?
    Che brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo, quasi tutte, escluse tre vittoriane ( mio orgoglio) e quella con la cattedrale di Norimberga, le altre sono mie creazioni, piccolo particolare famigliare: la quinta foto, quella con il ricamo bianco, l'ho ricavata dal lenzuolo dei bis nonni.
      Sono contenta che ti piacciano.
      Ancora tanti auguri, buon Natale.
      Antonella

      Elimina
  13. Un grande abbraccio e tanta felicità a te e alla tua famiglia!
    Xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro Xavier, io non so se sei credente o no, ma sarai certamente nei miei pensieri alla messa di Natale.
      Un grandissimo abbraccio, Antonella

      Elimina
  14. Auguri di Buon Natale e complimenti per il post e il wallpaper!
    Mel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nostro Mago questa volta è stato veramente un Grande Mago...non poteve fare un lavoro migliore.
      Ciao Melinda, tanti ,tanti auguri per un Natale felice, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  15. Bellissimo post, come sempre: scusa se non sono eloquente ma sai bene che non è un periodo facile.
    Buone feste a te e ai tuoi cari
    Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatrice, non preoccuparti non mi aspettavo nemmeno la tua presenza qui in questi giorni, quindi grazie di esserci.
      Vi auguro un Natale sereno, a presto.
      Antonella

      Elimina
  16. Tanti auguri anche a te Antonella,
    e alla tua famiglia, passate un bellissimo
    e sereno Natale...oh..oh...oh!!
    Love Susy x

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy...che carina con questa risata da Babbo Natale, tanti auguri anche a te e alla tua famiglia per un felice Natale.
      Antonella

      Elimina
  17. Ciao Antonella, mi hai fatto fare una bella passeggiata attraverso i ricordi, e assaporare un po' dell'atmosfera magica di un tempo.
    Un caro augurio per un sereno Natale,
    Stefania.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, cari auguri a te per un magico Natale.
      Antonella

      Elimina
  18. http://www.facebook.com/marco.righetti.35923 dicembre 2012 21:40

    Ciao Antonella, la cura con cui racconti e fotografi e spieghi è anche un modo di amare, di offrire cose belle, di farne partecipi gli altri. E il fatto che ti ritenga fortunata è una conclusione degna del Natale. Di questo tuo racconto anch'io ti ringrazio. Un augurio di ogni bene, dunque, con stima e simpatia. Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, sono felicissima di ritrovarti tra le pagine del mio blog e proprio in occasione del Natale, mi rendono felice le cose che mi hai scritto se sono riuscita a rendervi partecipi dei miei sentimenti, del mio modo di sentire vuol dire che ho raggiunto il mio obiettivo. La tua stima mi riempie di gratitudine, tu sei uno scrittore e per una che "giochicchia" un po' con le parele sentirsi dire certe cose da te è un grande traguardo.
      Grazie, a risentirci presto e tantissimi auguri di buone feste e per un anno di serenità.
      Antonella

      Elimina
  19. Mi sono persa in questo tuo bel post, come in un sogno...
    Buon Natale dolce Antonella, e goditi la tua splendida casa avvolta da questa magica atmosfera.
    Un abbraccio, Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Linda, i miei sinceri auguri di buon Natale anche a te e ai tuoi figli, sono sicura che anche nella tua casa c'è una magica atmosfera.
      Ciao Linda, un abbraccio e tanti tanti auguri che i tuoi desideri possano diventare realtà.
      Antonella

      Elimina
  20. Cara Antonella! Una meraviglia! La grandezza dello stupore! Tutto molto bello: le immagini i racconti...Grazie per avermi fatta entrare un po' nella tua vita! Io a Milano ci vado il 26 per stare un po' con la mia mamma di 93 anni. Auguri fantastici per le speranze segrete del tuo cuore! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, grazie di aver letto volentieri il mio "canto di Natale" e di averne colto il sentimento che ci sta dietro.
      Tantissimi auguri anche a te, alla tua famiglia e alla tua mamma.
      Antonella

      Elimina
  21. Grazie della condivisione del tuo racconto e delle bellissime immagini.
    Ti auguro un Santo Natale, con la tua famiglia!
    Dani
    _.____.____.✯_____._____,
    _____._.__☉✺☉___.___.___
    ___.__.__❄☉✺❄☉____.___
    _.___._❄☉✺❄☉❄❄☉___.__
    __.__✺❄☉✺❄☉❄✺❄☉.___._
    _._✺❄☉✺❄❄☉☉❄✺❄☉_.___
    _✺❄в υ σ η η α т α ℓ є❄❄☉_.__
    ✺❄☉✺✺✺❄❄☉☉❄❄✺✺❄☉.__
    …………..♟☦♟ ……………
    …………..♟☦♟…


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, tantissimi auguri anche a te, che sei un Natale vissuto in grande serenità.
      Antonella

      Elimina
  22. Cara Antonella.
    Tanti auguri di Buon Natale, con tanta serenità. Un abbraccio fortissimo a te a tua famiglia.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Thais, tantissimi auguri anche a te e a tutti i tuoi cari.
      Antonella

      Elimina
  23. Il pizzo al tombolo, quelle decorazioni "antiche" e quelle foto in bianco e nero...viene da piangere anche a me, cara Antonella, di malinconia dolce e preziosa però.
    Grazie di aver racocontato il tuo natale, che trovo bellissimo, oggi come allora.
    tanti cari auguri e baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, grazie, da come scrivi vedo che hai davvero apprezzato e colto lo spirito di questo post. Il Natale è sempre così, tanta gioia e poi un ombra di tristezza e tu questa tristezza l'hai definita in un modo splendido "preziosa".
      Ed è realmente così.
      Auguri a te e alla tua famiglia.
      Antonella

      Elimina
  24. Risposte
    1. Ciao Anni,auguro anche a te e ai tuoi cari un gioioso Natale.
      Antonella

      Elimina
  25. Sì, possiamo un pò tutti ritrovarci in alcune emozioni, sensazioni e passaggi che ci legano al Natale...io sono lontana dalla mia famiglia e non sempre posso tornare durante le feste natalizie a casa...perchè c'è un'altra casa e un'altro mondo del quale si fa parte...tutto cambia ma il mio Natale rimane sempre legato ai ricordi di bambina, come te ho costruito le mie tradizioni...che danno un senso a questi giorni e che costruiscono ricordi nei miei figli...
    Grazie di questo percorso insieme sempre bello ed emozionante...
    Carissimi auguri di un Felice Natale a te e alla tua famiglia
    un abbraccio
    lella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lella, scusami non so come mai ma la risposta al tuo commento è finita sotto a quella di Grazia...dovresti leggerla lì.
      Ciao

      Elimina
  26. Ohhhh che lungo racconto ! Quanti ricordi...Anche io ne ho tanti ma sapessi quanto diversi !!! Sono nata in un lontano paese all'equatore dove il Natale sfuma tra colori abbaglianti e profumo di papaia !! BUON NATALE cara Antonella e a te e alla tua famiglia tanta serenità. Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazia, non riesco nemmeno ad immaginarlo un Natale all'equatore, anche quando mi telefonano i miei zii dall'Argentina mi è difficile pensare al loro Natale in piena estate. Un giorno mi piacerebbe che tu mi parlassi di quei Natali col profumo della papaia.
      Ciao Grazia e tanti affettuosi auguri di buon Natale a te e alla tua famiglia.
      Antonella

      Elimina
  27. Grazie a te Lella, di averci seguite in tutto questo percorso. E' proprio vero, al Natale restano legati i ricordi di quando si era bambini, fai bene a costruire tradizioni e ricordi per i tuoi figli.
    Ciao e tanti auguri di un sereno Natale.
    Antonella

    RispondiElimina
  28. che bel post antonella, mi sono quasi commossa, volevo augurarti un felicissimo natale e ringraziarti per i tuoi commenti al blog...che sia veramente un natale splendido..lella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lella, sono felicissima di incontrarti in occasione del Natale. Da voi passo sempre molto volentieri, mi fa piacere.
      Vi rinnovo i miei sinceri auguri di buon Natale

      Elimina
  29. Cara Antonella,
    Arrivo solo ora ma perché ci tenevo a farti gli auguri proprio alla vigilia della vigilia.
    Tantissimi auguri di buon natale a te e alla tua splendida famiglia. Ringrazierò Gesù bambino per avermi fatto conoscere te quest'anno.
    Grazie per la tua affettuosa amicizia.
    Vaty

    RispondiElimina
  30. Ciao, sono contenta di aver dato una sbirciata al pc prima di uscire per la Messa così riesco a ricambiare i tuoi auguri proprio sullo scoccare della mezzanotte. Anch'io ringrazierò Gesù Bambino per avermi fatto incontrare te.
    Tanti auguri e un grande abbraccio a te e alla tua bellissima famiglia.
    Antonella

    RispondiElimina
  31. Tanti cari auguri anche da me, Antonella. E scusa se di 'sti tempi passo davvero poco a trovarti...
    Un abbraccio e Felice Natale, tuo
    Cosimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cosimo, grazie e non ti preoccupare per i passaggi poco frequenti, non sempre si ha tanto tempo a disposizione.
      Buon Natale, a presto.
      Antonella

      Elimina
  32. Tanti auguri di cuore Antonella!!!!!
    Buon Natale ed un felicissimo 2013!!! :-)
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura ricambio con tanto affetto i tuoi auguri.
      Buon Natale.
      Antonella

      Elimina
  33. letto come un romanzo.. buon natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Mi fa piacere, è un pezzo di me!
      Buon Natale.
      Antonella

      Elimina
  34. Cara Antonella questo non è solo il racconto del tuo Natale, ma la storia della tua vita che racconti con molta naturalità, e che racchiude emozioni ,gioie e dolori presentate con pudore e dolcezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cettina, è molto bello e delicato il tuo commento, mi ha toccata profondamente.
      Ti auguro una felice serata di Natale.
      Antonella

      Elimina
  35. Complimenti!!! Bellissimo post, meravigliose fotografie di uno splendido albero e di tavole imbandite!!!! Quanta storia e quanto amore !!! ancora auguri

    RispondiElimina
  36. Ciao Renata, grazie...un pezzo della mia vita con come filo conduttore i pomeriggi di Natale. Ah , le mie tavole, mi piace tantissimo apparecchiare la tavola per le occasioni speciali!.
    Ciao, buon proseguimento .
    Antonella

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")