giovedì 24 aprile 2014

Per Audrey




" Non è il nostro compito quello di avvicinarci,
così come non s'avvicinano il sole e la luna, o il mare e la terra.
La nostra meta non è di trasformarci uno nell'altro,
ma di conoscerci l'un l'altro e di imparare a vedere e rispettare
nell'altro ciò che egli è:
il nostro opposto e il nostro completamento."
( H.Hesse, Narciso e Boccadoro )

22 commenti:

  1. Wao, che bel pensiero!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moz, un bel pensiero contenuto in un libro magnifico!
      Buona giornata.
      Antonella

      Elimina
  2. Antonella che bella frase!Qui si tratta di rispetto!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, come è vero che l'amicizia è prima di tutto rispetto per l'altro.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  3. Non per niente si dice che gli opposti si attraggano: probabilmente è proprio per completarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che sia....certo che Hesse esprime questo concetto in un modo meraviglioso.
      Buona giornata, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  4. Buongiorno Antonella.
    Bello questo post. Complimenti.
    Di prima mattina leggere belle parole così é un ottimo inizio di giornata.
    Un abbraccio.
    thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Thais, mi fa piacere aver contribuito a dare un'impronta positiva alla tua giornata.
      Buon proseguimento.
      Antonella

      Elimina
  5. Ciao Antonella,
    grazieee!! mi hai commossa *.* *.*
    grazie per questo gesto d'affetto bellissimo nei miei confronti e per queste parole
    che sono anche un insegnamento :D
    Grazie mille tvtb amica mia <3 <3 <3
    bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey, mi sembravano le parole più giuste e belle per concludere il nostro discorso- discussione di ieri mattina. L'amicizia è anche questo, scontrarsi su qualche cosa e poi ritrovarsi più amiche di prima.
      Anch'io ti voglio bene.
      Antonella

      Elimina
    2. Si, è vero..se non fosse cosi non sarebbe nemmeno vera amicizia ;)
      <3 <3

      Elimina
  6. Questo pensiero è meraviglioso e il tuo scatto è delicatissimo!
    Un abbraccio e buona giornata di sole!
    Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, arrivi sempre come un raggio di sole che porta pace.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  7. Bellissima dedica, Antonella.

    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianna, l'amicizia a volte ha bisogno di parole come queste.

      Un abbraccio e buon proseguimento di giornata.
      Antonella

      Elimina
  8. Il tuo aver citato quella bellissima frase tratta dal racconto di Hesse, mi fa pensare che la tua amicizia con Audrey abbia la stessa intensità e la stessa forza misteriosa che esiste tra Narciso e Boccadoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, è quasi inspiegabile come due persone che non si sono mai viste nè toccate possano avere un'intimità così intensa come , oggi, l'abbiamo Audrey ed io. Siamo cresciute piano , piano, ci siamo raccontate, ci siamo conosciute a fondo...ed è stato bellissimo, un grande regalo.

      Ti auguro un buon proseguimento di giornata, a presto.
      Antonella

      Elimina
  9. Che belle queste parole! Mi piacciono moltissimo ed esprimono un concetto davvero profondo e vero...
    Un grande bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vivy, Hesse in questo libro parla in un modo davvero meraviglioso dell'amicizia!
      Un bacio.
      Antonella

      Elimina
  10. Bellissime queste parole cara Anto!
    Buon sabato!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, un libro che mi è piaciuto tantissimo che contiene bellissime parole sull'amicizia.
      Buona serata.
      Antonella

      Elimina
  11. E' un gesto e un pensiero bellissimo!
    Sono parole meravigliose che dovrebbero risuonare nei cuori di tutte le amicizie!
    A presto

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")