lunedì 5 maggio 2014

Le strade dei miei viaggi




Finalmente torna "Il senso dei miei viaggi" di Monica
con un tema che è l'essenza stessa del viaggio " Le strade dei miei viaggi "
Ma che cos'è il viaggio se non la vita stessa?
 E in realtà quali sono le strade che percorriamo durante la vita? Le strade che ci portano
a costruire quello che siamo?
Ogni vita e fatta di strade, strade reali che si percorrono nel corso degli anni, strade percorse una sola
volta magari durante un viaggio, strade che si percorrono ogni giorno
magari per recarsi sul posto di lavoro o per portare i figli a scuola
 oppure strade metafisiche o spirituali che ci conducono molto lontano dal nostro punto di partenza
più lontano di qualsiasi viaggio intorno al mondo che potremmo mai sognarci di intraprendere.
Ci sono altre vie che si percorrono nella vita, non le vie delle nostre città ma vie interiori
cammini tortuosi, a volte tormentati, strade che ci cambiano profondamente,
e ci sono strade
sulle quali vorremmo sempre tornare...




La strada della Fede






La dolorosa via del Calvario magistralmente interpretata da Gaudenzio Ferraris
al Sacro Monte di Varallo Sesia.

Perchè la via della fede non è facile, è difficile da intraprendere e ancora più 
difficile da seguire, spesso è dolorosa e piena di cadute
ma è anche una via illuminata da un raggio di luce che non si spegne mai.


"Il maestro camminava con loro (i discepoli di Emmaus) per via, 
anzi egli stesso era la via, ma loro non camminavano per quella via...
Camminava per via come un compagno di viaggio, 
anzi era lui che li conduceva. "
(Sant'Agostino, Serm. 235, 2)



***************************



La strada della Filosofia e del Pensiero






Perchè è la strada che amo, che seguo da sempre, che non mi ha mai lasciata sola,
nemmeno nei momenti più bui.
Perchè credo che il pensiero, l'amore per il sapere, il desiderio di conoscere e 
di capire siano, con la Fede, la strada per la salvezza dell'uomo.
Perchè penso che sia insito nell'uomo il desiderio di andare oltre le sue conoscenze,
perchè credo che solo ricercando e scavando sempre più in profondità dentro sè stessi 
ci si possa dire veramente liberi.


" In filosofia quel che più importa non è raggiungere la meta, 
sono le cose che s'incontrano per strada. "
( Havelock Ellis, La danza della vita, 1923 )



*********************************


La strada di Casa






Perchè  è la strada del cuore,
quella che ovunque siamo nel mondo e qualsiasi cosa diveniamo non scorderemo mai.
Perchè è quella in cui ogni uomo sogna prima o poi di poter tornare...
Perchè è la strada della famiglia, dell'intimità, della protezione...
è la strada del riposo e dell'amore.


"Dove siete diretti?"
"Sempre verso casa".
(Novalis, Enrico di Ofterdingen)



*********************************



Con questo post partecipo all'iniziativa di Monica, autrice del blog Viaggi e baci,

" Il Sensi dei Miei Viaggi "



Non smetteremo di esplorare, 
alla fine di tutto il nostro andare, ritorneremo al punto di partenza, 
per conoscerlo per la prima volta. 
(Thomas Sterne Eliot)















44 commenti:

  1. Un post davvero da standing ovation, apprezzo moltissimo e condivido il tuo senso di viaggio Antonella.
    La strada della fede,quella che costantemente ricerco,quella tortuosa e difficile da percorrere che ogni tanto smarrisco.
    Ora mi ci sono riavvicinata e mi auguro di camminare come i discepoli di Emmaus, accanto a Gesù, un'ottima guida.
    La strada della filosofia e del sapere, una strada che desidero transitare ma che spesso a causa forse della mia superficialità presenta troppe tappe e io vorrei essere diversa, indossare le scarpe giuste e mettermi in viaggio.
    E infine la strada verso casa, è la strada del cuore è il viaggio che infonde sicurezza, calore e senso di appartenenza.
    Davvero bello questo post, scusami se ho analizzato la strada dei tuoi viaggi, ma l'ho sentita anche mia.
    Un abbraccio affettuoso e sincero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E di cosa dovrei scusarti? Anzi è bellissimo vedere che la mia interpretazione delle strade dei miei viaggi in tanti punti coincide con la tua. Strade metafisiche ma sempre strade xhe quasi inconsapevolmente ogni giorno percorriamo...
      Grazie e un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  2. Ciao Antonella,
    il post è anche al di sopra delle mie aspettative. Si, me ne avevi parlato ma non credevo fosse cosi bello e ricco di fascino. La mia strada preferita è quella che conduce a casa perchè sentirsi a casa vuol dire sentirsi protetti, sentirsi bene, essere proprio nel posto in cui si vorrebbe essere. Interessante la strada della filosofia, quella che conduce verso strade e pensieri elevati, ricchi di meditazione e anche interiori. La strada della fede è quella più cangiate perchè la fede è una ma si può aver fede per cose diverse visto che il credo cambia da persona a persona.
    Un gran bel post, bravissima!!!!
    Un bacione e buona giornata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Audrey, immaginavo che ti sarebbe piaciuto ...ma non così tanto!
      Sono strade interiori, strade che la vita ci porta a scegliere e a percorrere con copraggio, perseveranza e passione...e rappresentano il più grande viaggio che l'uomo possa compiere.
      Un bacio.
      Antonella

      Elimina
  3. La strada della Fede non mi appartiene: è un mondo che mi piace, lo considero quanto di più umano possa esserci (altro che divino!), ma non la percorro. Le altre due... sono d'accordissimo con te. Le hai descritte benissimo, inutile aggiungere altro^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moz...in fondo sono le strade che rappresentano la vita.
      Buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  4. Un post molto bello e profondo, come poi lo sei tu, per quello che ho letto fino ad ora di te.
    Prima di Dio viaggiavo un pò a zonzo... perciò, il viaggio che amo e che per quanto come hai scritto tu possa essere difficile e doloroso, è quello della Fede. Una strada piena di luce anche nell'oscurità e una strada che porta alla meta più bella che ci sia: Dio :D
    un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivy, alle tue parole non c'è nulla da aggiungere se non che questi sono i viaggi più importanti della vita di un uomo...la ricerca di un Dio e di una fede, la ricerca del pensiero e del sapere ( per quanto ad un uomo sia dato sapere ) ed infine ritornare sulla strada di casa...ovunque sia Casa.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  5. Quante strade ........nella vita .......alcune facili ,altre difficili questa è l'incognita della nostra esistenza. Bellissime foto ,un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, la vita è fatta di strade che spesso ci conducono dove non avremmo mai pensato, a volte sono difficili da percorrere e richiedono attenzione e prudenza, a volte viaggiamo spensieratamente...ma credo che tutti, sempre, aspiriamo a ripercorrere la strada di casa.

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  6. Grande post!
    Grandiosa Antonella!
    Percorrere la strada del cuore costeggiata d'amore per arrivare alla luce, alla giusta meta!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, è un grande viaggio la vita...ed è difficile riconoscere la giusta meta...ma è un viaggio meraviglioso.
      Un grande abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  7. Che interpretrazione bellissima e originale, cara Antonella, del tema di questo mese. Ma qui da te non si rimane mai delusi e ogni tuo post è uno spunto di riflessione. Devo dire che la strada di casa mi affascina tanto, forse perché la cerco da sempre e non mi rassegnò a credere che casa sia 'solo, dentro me stessa. La prima fatico a intraprenderla, pur essendone attratta. La seconda è decisamente la mia. Grazie e complimenti. Un bacio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, grazie...cerco sempre di dare un taglio un po' personale ai post per l'iniziativa di Monica e questo lo sentivo particolarmente "mio "...sono tante le strade che imbocchiamo nel corso della nostra vita, a volte torniamo indietro altre volte le seguiamo con grande passione e diventano le " nostre strade ", diventano parte del nostro grande viaggio.
      Un bacio e un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  8. ciao Antonella
    che belle immagini e che belle parole!!! caspita hai trattato l'argomento strade in modo veramente particolare
    mi piace molto l'immagine del Sacro Monte di Varallo mi ricorda tanto le gite di Pasquetta con la mia famiglia e dei nostri amici di Milano, quanto ci divertivamo a girare per le cappelle!!!
    buona serata Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patrizia, quando riesco mi piace trattare in modo "personale " il post per l'iniziativa di Monica e questa volta la tentazione di scrivere di strade metafisiche e di pensiero era troppo forte.

      Il " nostro " Sacro Monte è davvero bello...ma com'è che io e te andiamo sempre negli stessi posti e non ci incontriamo mai?

      Ti auguro una giornata serena, a presto.
      Antonella

      Elimina
  9. Bello questo tuo post. Io non mi sono mai fermata riflettere sui percorsi, ma ne ho compiuti tanti. Ci penserò. Un abbraccio.
    paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, non so mai se è un bene o un male fermarsi a riflettere troppo...ma si sa per me è un vizio mettermi a filosofeggiare su tutto...a volte anche con risultati spaventosi per il mio umore!

      Grazie, sono contenta che ti sia piaciuto, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  10. bello questo post. Mi piace molto la strada di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, grazie...lo immaginavo che la strada di casa ti sarebbe piaciuta!
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  11. Il mio preferito è il modo papaveri, i miei fiori preferiti!
    Abrazos!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leovi, girerò a Monica il tuo apprezzamento, la foto dei papaveri è sua!
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  12. Uh, quanta poesia in questo post!
    Alla strada verso casa non potrei mai rinunciare: lì, per me, c'è davvero tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, nella strada che porta verso casa c'è davvero tutto, anche quello che passiamo la vita a cercare su altre strade.
      Buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  13. In effetti le mie vacanze si risolvono spesso nel viaggio,
    odio l'aereo perchè ti fionda in un luigo senza farti capire il contesto
    per cui viaggio sempre in auto o al massimo in treno.
    La strada che vorrei percorrere è la route 66 e saprai di certo perchè.
    la strada che ho percorso è quella con tante soste per incontrare
    gente che mi ha dato e non so cosa abbia preso visto che a me non manca niente
    La strada che sto percorrendo ora è quella della seconda opportunità
    una strada che non credevo di percorrere e che invece mi vede camminare lento e spesso felice.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo, proprio ieri sera mi dicevo che dovevo passare da te perchè era un po' che non scrivevi e mi preoccupavo.

      Sì, la penso come te, amo viaggiare, lentamente, in macchina...sostare, incontrare, parlare...in effetti la vacanza anche per me non è il luogo in cui arrivo ma è il viaggio verso quel luogo...come nei miei viaggi metafisici. Odio l'aereo che non serve a viaggiare ma a spostarsi da un luogo all'altro e toglie la magia dell' "andare verso ", amo navigare guardare la terra dal mare...

      La route 66 vorrei percorrerla anch'io, e chissà, forse partendo da un altro punto di vista, ma per gli stessi motivi per cui vorresti percorrerla tu e magari per arrivare alle stesse considerazioni.

      Ma di tutto il tuo commento quella che mi piace di più è l'ultima parte...vorrei anch'io prima o poi poter percorrere la strada della seconda opportunità...camminando lenta e felice.

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  14. Ottimo post di riflessione, tranne quello sulla fede di cui gia ho compiuto la mia scelta :)
    -Giobs94-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuto.
      Grazie per aver apprezzato queste riflessioni partite da una considerazione sulle strade dei miei viaggi...e pensando al viaggio quale viaggio potrà mai essere più grande del viaggio della vita?

      A presto, buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  15. Sempre belle foto complimenti
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizio, grazie!
      Buona giornata.
      Antonella

      Elimina
  16. Carissima Antonella, va tutto bene?
    La strada verso casa è quella che mi dà più sicurezza, visto che fuori ho sempre paura di star male.
    Bellissimo post complimenti. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, sì, va decisamente meglio...e tu come stai?

      Credo che la strada verso casa, soprattutto la strada che ci "riporta " a casa sia una strada che prima o poi, dopo aver vagabondato e vissuto, tutti sogniamo di percorrere.

      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  17. Strade...tante strade..nella vita....facili, meno facili...l'importante è andare avanti con consapevolezza del viaggio intrapreso....
    Direi che il senso dei tuoi viaggi lo hai espresso molto bene, e mi hai offerto un ottimo spunto per una riflessione...grazie.
    Passa una buona serata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, grazie a te per il bel commento.
      Sì, tante strade nella vita, che spesso ci portano in luoghi impensati...ma che ci spronano sempre a continuare il cammino intrapreso.
      Un abbraccio e buon pomeriggio.
      Antonella

      Elimina
  18. Che bellissima interpretazione, cara antonella!
    Avrei da dire molto su tutte e tre le foto, ma da compagna di un expat non posso che sentire profondamente miei tutti i sentimenti racchiusi nell'ultima. E non ti dico l'emozione della volta in cui x la prima volta abbiamo ripercorso le strade della sua giovinezza insieme a nostro figlio. Momenti che non scorderò mai ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica, avevo letto un tuo post in cui parlavi della "passeggiata - pellegrinaggio " in cui tuo marito ha condotto te e Samir nei suoi luoghi della memoria, nelle sue radici e ne ero rimasta commossa.
      La strada di casa alla fine E' la STRADA, come ho scritto nel post, è quella che prima o poi tutti sogniamo di ripercorrere.

      Grazie per averlo apprezzato, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  19. La strada di casa per me è sempre la più bella. La tua poi con quella neve…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, credo che sia la strada che per tutta la vita portiamo nel cuore...
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  20. Grande Antonella, magnifico post, complesso ma sintetico. Quante vie meravigliose per ognuno di noi, a scelta... La mia strada è una sola: quella della Filosofia e del Pensiero. Sono uno spirito libero e niente, né la Fede, né la Casa né altro mi hanno accompagnato e soddisfatto per tutta la vita. Scrivendo qui ho avuto un desiderio: le parole che hai riportato mi rappresentano profondamente. Posso riportare questa parte del tuo post nel mio naturalmente citandoti, con relativo link ecc. in un post solo dedicato a te? Naturalmente se non vuoi per qualche motivo ( iniziativa di Monica o altro) ti rispetto. Bacio bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Grazia di questo bellissimo commento...sono tante le vie che scegliamo di percorrere e quella della filosofia e del pensiero è certamente una strada affascinante e terribile, richiede sacrificio, a volte ti provoca tormenti ma ti fa crescere...quanto ti fa crescere!

      Ma certo, puoi utilizzare tutto quello che vuoi, per quanto mi riguarda tutto quello che pubblico diventa di tutti, ti ringrazio del pensiero di questo tuo post dedicato a me e , confesso, ne sono lusingata. Resto in attesa di leggerti.
      Un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
    2. Ieri sera ho pubblicato il post sul mio blog " Il Baule Ideale " Che parla infatti sempre di viaggi ! Questo il link : http://ilbauleideale.blogspot.it/2014/05/nuovi-percorsi.html
      Se ti piace segnalalo alle tue lettrici, visto che a te è dedicato !
      Grazie per la visita di Audrey che mi ha lasciato un bel commento.....sullo specchio. Ciao, a presto.

      Elimina
    3. Ciao Grazia, grazie per il bel post dedicato ne sono davvero felice. Sul mio post di oggi ho lasciato ai miei lettori l'invito a passare da te per conoscerti e per conoscere i tuoi blog.

      Avevo parlato ad Audrey, che è una mia cara amica, con entusiasmo del tuo post su Alice e mi fa piacere che vi siate incontrate.

      Buon fine settimana, un abbraccio.
      Antonella

      Elimina
  21. belle le riflessioni che mi hai regalato con queste tre strade che prima o poi tutti noi durante il cammino della nostra vita intraprendiamo a volte senza neppure rendercene conto! Ti rubo la citazione di Havelock Ellis, che in attesa di poter leggere il libro, andrà ad arricchire la mia personale collezione sul frigo-grigio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi fa piacere se la citazione che ho usato verrà ad arricchire la tua collezione...comunque potete prendere tutto quello che volete. Anch'io ho la mia collezione di citazioni a cui ogni tanto attingo e spesso mi rivolgo.
      A presto, buona giornata.
      Antonella

      Elimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")