venerdì 1 aprile 2016

Le cose che si amano...







" Le cose che si amano non si posseggono mai completamente,
semplicemente si custodiscono. "

( Catullo )

14 commenti:

  1. Già, l'amore non è mai possesso ma cura...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Ma che bella frase!Si si custodiscono come i bei ricordi!Buon mese d'aprile,baci,Rosetta

    RispondiElimina
  3. Catullo la sapeva lunga ...

    Un caro abbraccio, Antonella.

    RispondiElimina
  4. Più che le cose, io amo le persone ma è lo stesso : non si posseggono mai completamente ma si cusodiscono perchè le persone hanno diritto alla loro libertà di scelta. Un saluto.

    RispondiElimina
  5. Buon fine settimana mia cara Antonella e buon inizio di aprile, che porti solo cose belle (speriamo). <3 un abbraccione.

    RispondiElimina
  6. Sicuro!!! i fiori semplici e selvaggi!!! come questi!
    Ciao e buona serata cara Antonella.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. ..è la pura verità!
    Buon w.e.

    RispondiElimina
  8. Anche il mio prato quest'anno è ricco di fiorellini di ogni specie, comprese le margheritine come le tue. Sono comparse anche violette che non avevo mai visto prima. Sarà stata l'annata particolare.
    Quanto alla frase di Catullo mi sa che non possediamo un bel nulla, specialmente quello che crediamo sia nostro. Buona serata.
    Paola

    RispondiElimina
  9. ... E mi sembra anche giusto.
    Ciao bella, un abbraccio e un bacio a te !

    RispondiElimina
  10. Custodire è meglio che possedere ed è una bella responsabilità.
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  11. Le margherite... i miei fiori preferiti... ♥
    Non riesco ad essere molto presente in questo periodo, ma sei presente nel mio cuore ♥ Un carissimo abbraccio ♥

    RispondiElimina
  12. Bellissima questa citazione, e molto vera. Chi ama veramente non imprigiona, non pretende, ma cura e custodisce.

    RispondiElimina
  13. Parole sante!!!
    Buona domenica cara
    un abbraccione ;)

    RispondiElimina

Piemontesità

Piemontesità
" ...ma i veri viaggiatori partono per partire, s'allontanano come palloni, al loro destino mai cercano di sfuggire, e, senza sapere perchè, sempre dicono: Andiamo!..." ( C.Boudelaire da " Il viaggio")